Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 27 Ottobre |
Sant'Evaristo
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Il papa e le sue interviste sull’aereo

AP Photo/Luca Zennaro, Pool

padre Dwight Longenecker - pubblicato il 22/01/15

In un'epoca di comunicazione fatta a tavolino, Papa Francesco abbraccia la spontaneità

Il cattolici di tutto il mondo si stanno abituando alle conversazioni informali di papa Francesco con i giornalisti a bordo dell'aereo papale durante i suoi viaggi, ormai diventate una tradizione. Inevitabilmente, sollevano qualche polemica, suscitano fraintendimenti e promuovono atteggiamenti compiacenti. Il papa pensa chiaramente che ne valga la pena, e ora che ci siamo abituati a queste conversazioni possiamo vedere che il Santo Padre le sta usando per svolgere il suo compito più di quanto possa sembrare a prima vista.

Quando il papa incontra i giornalisti sull'aereo, l'atmosfera è informale. Prende alcuni argomenti e vi risponde improvvisando. Si sente libero di parlare e lo fa dal cuore, e attraverso queste conversazioni dimostra di essere un maestro di comunicazione. È stato criticato e accusato di essere impreciso e confuso, ma questo vuol dire fraintendere ciò che sta cercando di fare con queste interviste.

Vuole che il mondo lo incontri e lo conosca come persona reale, vitale e appassionata. Nelle interviste parla da cuore a cuore. Questa qualità si è notata soprattutto nella conversazione che ha avuto con i giornalisti sul volo di ritono da Manila in occasione del suo ultimo viaggio internazionale nello Sri Lanka e nelle Filippine.

Il pontefice è rimasto chiaramente molto commosso dall'affollatissimo benvenuto che ha ricevuto nelle Filippine. È stato colpito dal calore, dalla gioia e dalla fede e speranza del popolo. È stato sopraffatto dall'emozione quando ha incontrato le vittime della tempesta tropicale a Tacloban.

Quando gli è stato chiesto cosa aveva ricevuto dai filippini, ha detto: “I gesti! I gesti mi hanno commosso… Sono gesti buoni, gesti sentiti, gesti che vengono dal cuore. Alcuni quasi fanno piangere. Lì c’è tutto: la fede, l’amore, la famiglia, le speranze, il futuro… Il secondo gesto che mi ha colpito tanto è un entusiasmo non finto, la gioia, l’allegria, capaci di fare festa anche sotto l’acqua. Mi diceva uno dei cerimonieri che è stato edificato perché i ministranti a Tacloban, con quella pioggia, mai avevano perso il sorriso. È la gioia, gioia non finta. Non era un sorriso dipinto, no: un sorriso che veniva. E dietro quel sorriso c’è la vita normale, ci sono i dolori, ci sono i problemi”.

Parlando con il cuore, papa Francesco mostra al mondo la sua vera passione per la gente e per la fede. Questo cuore emotivo si rivela al meglio nell'atmosfera informale di una conversazione umana, piuttosto che nelle condizioni formali. Fare questo con i giornalisti è aprire il suo cuore al mondo intero.

C'è un secondo motivo per cui le interviste in aereo sono un'idea brillante. Ora abbiamo capito che sono una nuova forma di comunicazione papale. Le conversazioni sono naturali, spontanee e non pianificate. A volte il papa commette un errore umano nel suo desiderio appassionato di parlare dal cuore di Cristo. Sul volo da Manila ha detto ai cattolici che non devono fare figli come conigli. Sul volo di ritorno dal Brasile ha parlato di un sacerdote che lotta con l'attrazione per lo stesso sesso chiedendosi chi sia lui per giudicare. Ora abbiamo accettato che non si tratta di dichiarazioni formali, dogmatiche dell'infallibile pontefice. Sono conversazioni informali con l'allegro ma a volte disordinato papa Bergoglio, e va bene.

La terza ragione per la quale le interviste sull'aereo sono un successo è che rafforzano il rapporto del papa con la stampa mondiale. I giornalisti amano e rispettano il papa, è evidente. Hanno un grande potere, e anche lui. Entrambe le parti lo capiscono, e si amano e si rispettano. Papa Francesco sa che se vuole comunicare il potere positivo del Vangelo e la grande buona novella della fede cattolica ha bisogno di giornalisti simpatetici e comprensivi che lo aiutino a farlo. Le sue interviste sull'aereo sono quindi un'occasione per chiacchierare con i giornalisti, costruire rapporti e affiancarsi a loro nel complicato business delle comunicazioni dell'era moderna.

Nell'epoca di testi e tweet, siti web e podcast, social media, multi-media e mass media, papa Francesco fende tutto questo per parlare con calore umano e spontaneità. In un'epoca di comunicazioni controllate, propaganda precisa, pubblicità ingegnerizzata e portavoce superficiali, il pontefice parla dal cuore e impegna persone reali con emozioni e lotte reali. Se questo comporta qualche rischio, i rischi sono ampiamente superati dai benefici.

Se volete veramente comprendere papa Francesco, prendetevi del tempo per leggere queste interviste. Se volete condividere la sua preoccupazione per i poveri, la sua passione per Cristo e il suo amore per la Chiesa, leggete questi testi. Se volete capire un po' lo spirito missionario che infiamma questo papa, allora prendetevi del tempo per ascoltare ciò che dice nei suoi viaggi in aereo.

Non resterete delusi.

[Traduzione dall'inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
papa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
5
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
6
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
7
Gelsomino Del Guercio
Il Papa parla della fine del mondo e di San Michele: “Lui guiderà...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni