Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 04 Agosto |
San Giovanni-Maria Vianney
home iconArte e Viaggi
line break icon

L’attore de “Il Padrino” porta sul grande schermo la figura di Padre Pio

AP Photo/Lionel Cironneau

Sarah Macdonald - pubblicato il 16/01/15

Joe Mantegna in un film sul santo del XX secolo famoso per le sue stimmate

L'attore e produttore Joe Mantegna ha annunciato che il suo prossimo progetto sarà un film sul santo e mistico Padre Pio da Pietrelcina. L'attore, famoso per i suoi ruoli in Three Amigos e Il Padrino parte III, sta lavorando in collaborazione con la Fondazione San Pio, alla quale verrà devoluta una percentuale degli incassi del film.

Mantegna e il suo socio di produzione, Danny Ramm, realizzeranno il film attraverso la sua compagnia,Acquaviva Productions. La pellicola verrà girata a Pietrelcina e a San Giovanni Rotondo.

“Il film evidenzierà l'impatto di Padre Pio sulla Chiesa cattolica e sulla costruzione del suo ospedale, la Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo, in Puglia”, si legge sulla pagina ufficiale del film.

In un video per raccogliere fondi, Mantegna, nato a Chicago nel 1947 da padre siciliano e madre pugliese, ha descritto Padre Pio come “uno degli uomini più straordinari del XX secolo” e ha detto che la sua vita è stata “veramente leggendaria”.

“Quando si è saputo delle sue stimmate, alti responsabili del Vaticano hanno cercato di sconfessare le sue ferite e di minare la sua reputazione” ha dichiarato.

Per Mantegna, il nuovo film sarà uno sguardo profondo sulla vita di Padre Pio e sulle sue lotte tra la fede e il dubbio, la spiritualità e lo scetticismo, e tra “l'umile curato di campagna e i principi profumati di Roma”. “Si realizzeranno sforzi meticolosi per ricreare l'epoca, includendo l'abbigliamento, le pettinature e la decorazione, perfino i sandali di Padre Pio”.

Padre Pio nacque come Francesco Forgione nel 1887, figlio di contadini poveri della Campania. È morto nel 1968 ed è stato canonizzato da papa Giovanni Paolo II nel 2002. La pellicola documenterà anche il ruolo interpretato dall'ereditiera statunitense Mary Pyle, sia la sua amicizia con Padre Pio che il suo finanziamento di un monastero e di un seminario a Pietrelcina e il suo aiuto all'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo.

Mary Pyle venne battezzata nella Chiesa presbiteriana di New York. Nel 1918, sei anni prima di conoscere Padre Pio, divenne cattolica. In questa scelta fu fortemente influenzata dall'insistenza di Maria Montessori, la famosa educatrice internazionale che conobbe e con la quale viaggiò per dieci anni.

Fin dal momento del suo Battesimo cercò un padre spirituale. Nel 1924 visitò San Giovanni Rotondo e conobbe Padre Pio, che divenne il suo direttore spirituale. Comprò una piccola casa a San Giovanni Rotondo ed entrò nel Terzo Ordine Francescano, il ramo laico dell'ordine che San Francesco ha fondato per uomini e donne.

Ha trascorso la maggior parte del suo tempo lavorando per Padre Pio, fungendo da segretaria e curando l'enorme quantità di corrispondenza che questi riceveva.

La fortuna familiare che ha ereditato ha aiutato a fondare il monastero e il seminario a Pietrelcina e le ha permesso di comprare la casa nella quale Padre Pio era nato, facendola anche contribuire con un'ingente somma alla costruzione del suo ospedale.

Mary è morta in quell'ospedale nel 1968 a 80 anni.

Sarah MacDonald scrive per l'Irish Independent, il quotidiano cattolico internazionale The Tablet, Catholic News Service a Washington, il Catholic Times, il Catholic Herald e molte altre pubblicazioni, come Catholic Life, il Messenger of St Anthony (edizione internazionale) e il Pioneer.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
cinemasan pio da pietrelcina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
6
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
7
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni