Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
San Giuseppe Cafasso
home iconNews
line break icon

La fattoria pontificia di Castel Gandolfo verrà aperta al pubblico nel 2015

© Berthold Werner

Aleteia - pubblicato il 22/12/14

Papa Francesco ha già fatto aprire al pubblico i giardini

Papa Francesco aprirà al pubblico le porte della fattoria vaticana di Castel Gandolfo, dove si producono latte, carne e verdura per il Santo Padre e la Domus Santa Marta.

La possibile apertura è un progetto per il prossimo anno e permetterà al pubblico di vedere galline, struzzi, pavoni, conigli e circa 80 mucche ospitati nell’antica residenza estiva dei papi.

Nata nel 1934 per volontà di Pio XI, la fattoria vaticana è uno dei luoghi più interessanti del complesso di Castel Gandolfo, che si estende su una superficie di 55 ettari, superando l’estensione dello stesso Stato Vaticano, che ne ha 44.

Attualmente, otto impiegati lavorano nella fattoria e curano gli animali e l’orto, dove si coltivano patate, pomodori e altri prodotti.

Alle 5.00 di ogni mattina, un furgone parte per Roma per portare alla dispensa del papa latte, yogurt, pollo, frutta e verdura di ottima qualità.

Nel marzo scorso, papa Francesco ha aperto al pubblico i giardini delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo, che hanno già ricevuto la visita di 8.000 persone. Il direttore delle Ville Pontificie, Osvaldo Gianoli, spera ora di aggiungere al percorso turistico questa nuova tappa.

Finora i prodotti della fattoria erano riservati ai lavoratori delle Ville e al supermercato che si trova all’interno della Città del Vaticano, ma con l’inserimento della fattoria nella visita guidata i turisti potrebbero avere accesso alla degustazione degli alimenti che finiscono nel piatto dello stesso papa Francesco, come ha detto Gianoli all’agenzia La Presse.

La fattoria funziona con le stesse tecniche delle sue origini, quasi un secolo fa. “Non è un’azienda agricola biologica, ma funziona con fertilizzanti naturali. Prodotti chimici sintetici sono utilizzati solo quando strettamente necessario”, ha aggiunto Gianoli.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
papa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
7
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni