Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I Griffin e la blasfemia: ora Gesù perde la verginità

© Public Domain
Condividi

Ennesimo episodio della serie cartoon che insulta le figure di Gesù e Dio

"2000 anni vergine". Già solo il titolo dell’episodio natalizio dei Griffin era destinato a scatenare reazioni quantomeno contrastanti. In tanti, come descrive Il Giornale (9 dicembre) si sono sentiti offesi dal tema, considerato blasfemo, scatenando un putiferio su Twitter.

D’altro canto. La storia della puntata non ammette equivoci. Peter Griffin, il papà della famiglia protagonista del cartone animato creato da Seth MacFarlane, aiuta Gesù a perdere la verginità in occasione del suo compleanno, dopo averlo incontrato in un centro commerciale. Peter convince la moglie a prestarsi al gioco, in cambio di una poltrona per massaggi. Si scopre però che quella della verginità è una messa in scena che Gesù allestisce da anni per riuscire ad andare a letto con le mogli altrui.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni