Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 05 Marzo |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Sinodo 2015: la parola alle famiglie

Sinodo ar – it

vatican.va

Chiara Santomiero - Aleteia - pubblicato il 05/12/14

Papa Francesco ha deciso che le famiglie di tutto il mondo saranno consultate per mezzo di un "questionario bis"

Saranno le famiglie in "presa diretta" le protagoniste della nuova fase di riflessione che approderà alla celebrazione del Sinodo dell'ottobre 2015. Papa Francesco ha deciso che a breve verrà distribuito un nuovo questionario alle famiglie dei cinque continenti basato sui contenuti della Relatio Synodi, cioè il documento finale dell'assise dei vescovi che a ottobre di quest'anno hanno svolto la prima parte del lavoro di analisi sulle sfide affrontate dalla famiglia nel mondo di oggi.

Lo ha reso noto il segretario del Sinodo, cardinale Lorenzo Baldisseri, durante un convegno organizzato ad Assisi dall’Ufficio nazionale Cei per la pastorale familiare, sottolineando come sia stato il papa stesso a prendere questa decisione nel corso dell’ultimo Consiglio di segreteria del Sinodo.

Un primo questionario di 38 domande era stata la base del documento di lavoro che aveva preparato il Sinodo straordinario sulla famiglia di quest'anno. La consultazione della base cattolica aveva evidenziato, tra i temi più sensibili, la richiesta di una maggiore apertura della pastorale familiare verso coppie di fatto e omosessuali e la riammissione dei divorziati risposati alla comunione sacramentale. Temi presenti nella Relazione finale del Sinodo straordinario che costituirà la base del nuovo questionario: il documento è stato approvato lo scorso 18 ottobre con una maggioranza superiore ai due terzi, tranne che nei paragrafi relativi proprio ai divorziati risposati e all'accoglienza dei gay, che hanno comunque ottenuto la maggioranza semplice. Si deve ancora a una decisione di papa Francesco la scelta di non togliere dal documento i tre paragrafi che hanno registrato un consenso minore e di affidare al prossimo Sinodo una nuova valutazione di questi temi.

"Siamo a metà del cammino sinodale. Ora, per avviare la seconda parte abbiamo deciso di lanciare i Lineamenta sotto forma di domande", ha affermato il cardinale Baldisseri precisando che "questo 'questionario bis' avra' due caratteristiche: innanzi tutto chiederemo alle Conferenze Episcopali, alle diocesi, alle parrocchie come è avvenuta la ricezione della 'Relazione finale' del Sinodo straordinario. Allo stesso tempo chiederemo l'approfondimento delle questioni affrontate nel dibattito, di tutte, ma soprattutto di quelle che hanno bisogno di essere discusse in modo più accurato". Alle Conferenze Episcopali, ha proseguito il segretario generale del Sinodo, resta però la facoltà di decidere "come lavorare per questo obiettivo, in modo tale da avere contributi che arrivano direttamente dalla base". Per Baldisseri, "è come se il Papa consegnasse ai nuclei familiari le decisioni emerse nella prima parte del percorso sinodale e ponesse due questioni fondamentali: come avete accolto queste riflessioni? Come possiamo approfondire questi temi?". "Una scelta di umiltà che – ha concluso il segretario del Sinodo – mostra tutta l'attenzione del pontefice nell'accompagnare con atteggiamento di misericordia la vita delle famiglie, chiedendo direttamente a loro un nuovo protagonismo".

Tags:
papa francescosinodo famiglia
Top 10
See More