Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconNews
line break icon

L’ultimo canestro di Lauren Hill non sarà inutile

Aleteia - pubblicato il 24/11/14

10mila persone per vederla giocare con la sua squadra del cuore: "Adesso si potranno aiutare tanti ammalati come me"

La storia di Lauren Hill sta commovendo il web. La giovane ragazza ha 18 anni e convive con una rara forma di tumore al cervello. I medici prima dell’estate le hanno spiegato che il suo male è inoperabile e che, quasi sicuramente, non arriverà oltre Natale. La sua passione per il basket è cresciuta con lei e il suo sogno era iniziare la stagione con la squadra del St. Joseph, il college frequentato in Ohio. Ma la prima partita era a metà novembre, così, per darle almeno la possbilità di giocarne una, la lega basket americana ha concesso di anticipare la gara.

Il calore del pubblico
Lauren, titolare dal primo minuto, ha segnato il primo canestro con un tocco da sotto. È stata sommersa dall’abbraccio delle compagne e anche delle avversarie. E dalla commovente standing ovation delle oltre 10mila persone che si sono recate al palazzetto, tenendo conto che a questi tipi di match non accorrono più di un centinaio di spettatori.

Il vostro aiuto continua
Ancora più toccante è stato il suo discorso durante l’intervallo. "È incredibile che la mia vicenda abbia coinvolto emotivamente tante persone. Prima che il mio caso diventasse noto, non molti sapevano che cosa fosse la Dipg (la rara forma di tumore che si sviluppa all’interno della scatola cranica e di cui è affetta Lauren). Adesso che lo sanno, possiamo cercare disviluppare la ricerca per trovare una cura. Io non ci sarò più per beneficiarne, ma si potranno aiutare tanti altri ammalati come me. Per questo il vostro aiuto non dovrà finire con il termine di questa partita". 

Tags:
malattiasport
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
BIBLE
Patty Knap
Se soffri d’ansia, devi conoscere il consiglio più ripetuto nella...
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni