Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconApprofondimenti
line break icon

Idem. La birra pugliese per i diritti lgbt

© Idem

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 23/11/14

Un artigiano pugliese lotta per l'ideologia gender con una etichetta gay-friendly delle sue birre

Si produce in Puglia, a Leporano in provincia di Taranto, la prima birra ‘gay’ in Europa: si chiama ‘Idem’ e con le sue etichette e con i soldi ricavati dalla vendita sollecita la discussione sull’omofobia e sui diritti delle persone lgbt (acronimo che sta per gay, lesbiche, bisessuali e trans, NdR) (La Gazzetta del Mezzogiorno, 21 novembre).

La birra artigianale è prodotta da un anno: l’iniziativa è di Espedito Alfarano, di 45 anni e di sua moglie. Nel piccolo birrificio lavorano una manciata di persone, alcune delle quali sono dichiaratamente omosessuali (Ansa, 21 novembre).

La notizia sarebbe banale in sé, in fondo ognuno lavora per quello che vuole e per chi pensa sarà la sua clientela, se non fosse che la notizia viene abilmente trasformata in ideologia da Repubblica Bari che spiega la stessa storia così: “Se Barilla intende rivolgersi solo alla famiglia tradizionale, la discriminazione può valere anche al contrario. Perché in Puglia esiste un birrificio che assume solo ‘dipendenti omosessuali dichiarati’”. Siamo già alla guerra ideologica, ma se rileggiamo l’Ansa scopriamo che così non è.

Espedito Alfarano vuole promuovere gli identici diritti degli eterosessuali per il mondo lgbt: non ci aspettiamo che il birraio tenga conto di tutte le implicazioni, ma che giornali e politici trattino con serietà il problema magari sì. Così come – ma ripetiamo è legittimo – l’eco della notizia porterà fortuna all’artigiano pugliese che magari vedrà comprata la sua birra per le feste e i circoli omosessuali di tutta Italia. E’ il mercato, bellezza, e va bene così, ma non diteci che è per i diritti…

Tags:
ideologia gender

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni