Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
News

Spot Sainsbury's. Il Natale unisce ma dove è finita la Messa?

© Sainsbury's

Aleteia - pubblicato il 19/11/14

La pubblicità richiama la storica tregua della prima guerra mondiale omettendo il finale. Perché?

Lo spot della catena di supermercati Sainsbury’s, ideato in vista del Natale, sta accendendo il dibattito sul web. E non solo per quello che c’è ma anche per ciò che non mostra. 

Silent Night
È la notte di Natale del 1914, prima guerra mondiale: gli eserciti inglesi e tedeschi si fronteggiano. Nell’aria aleggia la più famosa canzone natalizia, "Stille Nacht" ("Silent night"): a cantarla è prima un soldato tedesco, poi uno inglese. Così i nemici escono dalle trincee, mani alzate, si abbracciano all’aperto. Tre minuti di storia che "cambiano la storia".

Il filmato si conclude con lo scambio delle giubbe militari tra un inglese e un tedesco, e con il tedesco che scopre nella tasca del cappotto inglese un regalo: una tavoletta di cioccolato. “Christmas is for sharing”, il Natale è condivisione. 

E’ storia vera
La pubblicità si ispira a un episodio storico realmente accaduto: la tregua di Natale che si verificò il 25 dicembre 1914 sul fronte occidentale. Dopo quattro mesi di combattimenti e già centinaia di migliaia di morti, i soldati inglesi e tedeschi, usciti dalle trincee, sospesero le ostilità per scambiarsi alcuni doni. All’episodio è dedicato anche un bellissimo film Joyeux Noel – Una verità dimenticata dalla storia

Il senso della tregua
La commercializzazione dell’evento storico e delle sofferenze patite dai soldati in trincea è ciò che ha suscitato più contrasti in Rete. Ma in realtà c’è qualcosa di più che vale la pena mettere a tema. E’ vero, si giocò una partita di calcio. E’ vero, ci furono tante strette di mano e qualche abbraccio. E’ vero, ci fu un’imprevedibile unità tra i nemici della guerra. Perché? Lo spot, come riporta Tempi (17 novembre) "dimentica un particolare non di poco conto: cioè che i soldati tedeschi e inglesi parteciparono assieme a una Messa, riconoscendo così il vero “senso” per cui, almeno in quel giorno, nessun colpo aveva motivo di essere sparato." 

E voi cosa ne pensate? Il finale è stato volutamente omesso per lasciare spazio a un Natale laico e commerciale? Oppure è semplicemente caduto nel dimenticatoio di cui è sempre più vittima la società contemporanea? 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
natalespot
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni