Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Sant'Agnese di Boemia
home iconStile di vita
line break icon

La vita è più che rincorrere i propri sogni?

DR

Catholic Link - pubblicato il 14/11/14

Tre suggerimenti per parlare con gli altri del significato della vita

di Katie Coyle

La vita non è mai stagnante. Ci muove, anche senza il nostro consenso. Ma dove stai andando? Cosa cerchi? Questo video porta in superficie queste domande, profondamente radicate nel nostro cuore. Il video mi ha ricordato le innumerevoli volte nella mia vita in cui ho sentito di aver lavorato veramente sodo per un obiettivo ma quando lo raggiungevo pensavo sempre la stessa cosa: “Tutto qui?” Qualunque cosa fosse, dall'entrare al college a far parte della prossima squadra di calcio, mi ritrovavo a chiedermi: “Non dovrebbe essere tutto ciò che cercavo? Tutto il mio lavoro non avrebbe dovuto ripagarmi con la felicità?” L'insoddisfazione che provo sempre mi porta solo a pormi altri obiettivi e a darmi più da fare, e penso: “Vivrò dopo aver raggiunto questo obiettivo. Mi riposerò dopo tutti questi test. Sarò soddisfatta dopo gli studi, quando avrò un buon lavoro e la mia vita sarà in ordine”.

Gesù riconosce questo anelito e questa ricerca nei nostri cuori. In Giovanni 1:38 si volta e chiede alla gente che lo sta seguendo: “Che cercate?” Il suo sguardo va al centro del nostro cuore, risvegliando il nostro più intimo desiderio: conoscerlo. Egli suscita queste domande ed è quasi come se fossimo stati posti su questo pianeta per trovare le risposte.

È difficile parlare di queste cose al giorno d'oggi, non solo con i giovani, con chiunque. Penso, però, che a volte la gente abbia bisogno solo di un invito per aprirsi e riconoscere la ricerca nel proprio cuore. Ecco tre modi per porgere questo invito.

1. Porre domande. Gesù ha iniziato ponendoci una domanda. Ci ha invitati a riconoscere una ricerca nel nostro cuore. Egli è gentile, quindi dobbiamo esserlo anche noi. Chiedere agli altri quali sono i loro obiettivi, il lavoro che sognano e cosa li rallegra dà inizio a questa conversazione.

2. Accompagnamento. Fare il viaggio insieme. Nella mia vita ho verificato che le amicizie più belle sono quelle di accompagnamento reale. Le conversazioni più fruttuose sono quelle che permettono la scoperta dei due lati anziché la conoscenza di un lato solo. Anche se siamo a stadi diversi del nostro viaggio, stiamo tutti alla ricerca, stiamo tutti andando da qualche parte, ed è un viaggio che dobbiamo fare insieme.

3. Condividere le proprie esperienze. Dio è nella nostra realtà. È nella nostra vita quotidiana e in ogni momento, indipendentemente dal fatto che riusciamo a riconoscerLo. Condividere le nostre esperienze con altri aiuta la gente a riconoscere Dio nella propria vita. Ricorda a tutti noi che Dio non è un'idea astratta. Egli è qui… ora.

Vi lascerò con le splendide parole di San Giovanni Paolo II ai nostri giovani in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù del 2000: “In realtà, è Gesù che cercate quando sognate la felicità; è Lui che vi aspetta quando niente vi soddisfa di quello che trovate; è Lui la bellezza che tanto vi attrae; è Lui che vi provoca con quella sete di radicalità che non vi permette di adattarvi al compromesso; è Lui che vi spinge a deporre le maschere che rendono falsa la vita; è Lui che vi legge nel cuore le decisioni più vere che altri vorrebbero soffocare. E' Gesù che suscita in voi il desiderio di fare della vostra vita qualcosa di grande, la volontà di seguire un ideale, il rifiuto di lasciarvi inghiottire dalla mediocrità, il coraggio di impegnarvi con umiltà e perseveranza per migliorare voi stessi e la società, rendendola più umana e fraterna”.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
senso della vita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni