Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 17 Maggio |
Ascensione
home iconNews
line break icon

Ex medico abortista ora aiuta più di 20.000 donne

© Erik Huiberts

Forum Libertas - pubblicato il 11/11/14

John Bruchalski ha una clinica nella quale vengono alla luce più di 700 bambini all'anno

John Bruchalski, un tempo era un medico abortista. Poi ha smesso di praticare aborti ed ha cambiato radicalmente vita. Ora ha una clinica nella quale vengono alla luce più di 700 bambini all’anno.

Il 7 ottobre scorso, più di 40 associazioni della società civile spagnola si sono unite con il motto “Ogni vita importa” per organizzare una grande manifestazione il 22 novembre prossimo a favore della vita, della donna e della maternità. Dall’annuncio della convocazione, i cittadini che si identificano con la difesa della vita e della donna, preoccupati di fronte al rifiuto del Governo a riformare la “Legge sull’aborto”, hanno iniziato a promuovere la manifestazione da ogni angolo della Spagna e del mondo.

Dagli Stati Uniti è giunta la testimonianza del dottor John Bruchalski, un medico abortista che dopo aver effettuato centinaia di migliaia di aborti un giorno ne ha effettuato uno in cui per un errore di calcolo ha fatto sì che il bambino che stava abortendo uscisse vivo.

“Ho avvisato un pediatra perché lo salvasse. Il pediatra mi ha guardato negli occhi e mi ha detto: ‘Johnny, sei meglio di questo. Smetti di trattare i bambini come se fossero tumori. Sei diventato medico per aiutare. Questo non è aiutare’”.

“Ho capito che abortire un bambino induriva il mio cuore e quello della madre”, ha confessato il medico. È stato allora che ha deciso di dare una svolta alla propria vita.

Il dottor Bruchalski ha quindi smesso di effettuare aborti e insieme alla moglie ha aperto una clinica che ha già aiutato più di 20.000 donne e realizza oltre 700 parti all’anno.

In questo contesto e di fronte ai 60 milioni di euro che lo Stato spagnolo destina a finanziare gli aborti in Spagna (oltre 100.000, secondo le cifre ufficiali del Ministero della Sanità), il 22 novembre “Ogni vita importa” difenderà, oltre che la maternità e la donna, la vita del bambino non nato di fronte alla necessità di una legge che favorisca la diminuzione del numero degli aborti in Spagna, una delle cause del basso tasso di natalità del Paese.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
aborto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni