Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconChiesa
line break icon

Cosa fare quando il coniuge pratica l’omosessualità?

Helen-Adilia-Arceyut-Frixione-CC

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 29/10/14

L'omosessualità è strettamente collegata alla nullità matrimoniale

Se il coniuge mantiene rapporti intimi con persone dello stesso sesso, il matrimonio potrebbe essere nullo per vizi di consenso, e tutto indica che la cosa più corretta è avviare un processo di nullità matrimoniale, ovvero dichiarare che non c’è stato matrimonio.

Tra le cause che sono motivo di nullità del matrimonio canonico ci sono gli impedimenti dirimenti, i vizi del consenso e la forma della celebrazione.

Il vincolo matrimoniale sorge dal consenso, essendo questo l’elemento più decisivo del patto coniugale e quello che contiene la sua efficacia causale propriamente detta. Per questo l’ordinamento giuridico non può supplire al consenso.

Se il consenso è anomalo o viziato, il matrimonio stesso è invalido o nullo. È impossibile riconoscere come valido un matrimonio quando è intervenuto qualche vizio che ha intaccato il consenso dei contraenti o di uno di loro.

L’omosessualità presenta uno stretto legame con la nullità matrimoniale, visto che nei matrimoni contratti da un omosessuale concorrono in genere due fatti con forza invalidante del consenso scambiato.

Quali sono questi due fatti? L’errore (da parte del coniuge eterosessuale) e l’incapacità consensuale (da parte del coniuge omosessuale).

L’ERRORE si riferisce alla mancata conoscenza che la persona aveva della condizione omosessuale del proprio coniuge. L’eterosessualità è una qualità così sostanziale e identificativa della persona, in quanto coniuge, che si crede presupposta nella persona con cui si desidera contrarre matrimonio.

Il Codice di Diritto Canonico afferma che “l’errore di persona rende invalido il matrimonio” (1097, 1). Questo errore gioca in genere un ruolo determinante all’origine del consenso, perché porta la persona a prendere la decisione di contrarre un matrimonio al quale non accederebbe nel caso in cui conoscesse in precedenza la vera tendenza sessuale del partner.

È un’aggravante il dolo, quando la persona omosessuale nasconde la propria condizione.

In questo modo, “chi celebra il matrimonio, raggirato con dolo, ordito per ottenerne il consenso, circa una qualità dell’altra parte, che per sua natura può perturbare gravemente la comunità di vita coniugale, contrae invalidamente” (Codice di Diritto Canonico, 1098).

L’INCAPACITÀ CONSENSUALE (da parte del coniuge omosessuale) è l’impossibilità di assumere i doveri essenziali del matrimonio per cause di natura psichica.

Quali cause? Senza privarlo dell’uso della ragione né impedirgli la discrezione di giudizio, esistono certi disturbi psico-sessuali che interessano la struttura personale del soggetto e gli impongono un’incapacità psicopatologica di rispettare i doveri essenziali del matrimonio. Ci sono precedenti in casi di certi tipi di omosessualità e di promiscuità sessuale.

E c’è unanimità tra i canonisti nell’affermare che la vera condizione omosessuale provocherà direttamente l’incapacità del soggetto ad assumere e rispettare i doveri essenziali del matrimonio.

Perché? L’orientamento sessuale profondo dell’omosessuale ha un significato realmente costitutivo della persona, che interessa la sua dimensione coniugale per la possibile incapacità di costruire la comunità di tutta la vita con il proprio coniuge – che esige almeno una certa capacità di relazione e dedizione interpersonale a tutti i livelli (amoroso, affettivo, sessuale…); interessa la complementarietà tra un uomo (nel senso pieno del termine) e una donna (nel senso pieno del termine). “Il matrimonio è la comunità permanente tra l’uomo e la donna” (Codice di Diritto Canonico, 1096). In questo senso, il diritto canonico ammette l’incapacità del vero omosessuale – esclusivo o preferenziale – di costituire con una persona di sesso diverso quella comunione di vita psico-sessuale che è e deve essere il matrimonio.

L’omosessuale, malgrado la “normalità” delle sue facoltà intellettuali e volitive (della volontà), è incapace di avere la discrezione di giudizio necessaria nella vita matrimoniale.

Ciò significa che per il suo orientamento sessuale, la parte omosessuale potrebbe mancare della capacità necessaria per far nascere una comunità eterosessuale perpetua, armoniosa ed esclusiva com’è il matrimonio, e provocherebbe l’invalidità del matrimonio per l’incapacità di assumere i doveri essenziali del matrimonio stesso. “Sono incapaci a contrarre matrimonio” “coloro che per cause di natura psichica, non possono assumere gli obblighi essenziali del matrimonio” (Codice di Diritto Canonico, 1095,3).

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
matrimonioomosessualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni