Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Aleteia logo
home iconApprofondimenti
line break icon

La grande confusione delle “unioni civili”

EITAN ABRAMOVICH

Manifestación ante el Congreso de Colombia en abril de 2013

Massimo Introvigne - La nuova Bussola quotidiana - pubblicato il 15/10/14

L’adottare bambini è una delle chiavi di tutto, ma perfino i sondaggi di Repubblica ci dicono che la maggioranza degli italiani sono contrari, per cui – una volta inserita, come vogliono Renzi e Berlusconi, la possibilità per la coppia «civilunita» di adottare i figli di uno dei due «civiluniti» – ci penseranno poi verosimilmente i giudici ad allargare l’adozione a tutti i bambini invocando il principio di uguaglianza. La legittima, se ci sono figli di uno dei due omosessuali «civiluniti», pone delicati problemi anche costituzionali. Alla pensione di reversibilità si opporrà a corpo morto l’Inps per ragioni di cassa, tanto che anche alcuni dei più attivi sostenitori delle unioni civili pensano di cassare almeno provvisoriamente la richiesta. Tutto il resto – assistenza in ospedale, in carcere, subentro nel contratto di locazione – nelle leggi italiane c’è già.

Si vuole fare un testo unico, con eventuali piccoli aggiustamenti, o creare dei contratti-tipo che i conviventi potrebbero sottoscrivere tra loro e dei quali, come di ogni contratto, lo Stato prenderebbe atto? Se ne può parlare, senza fretta e senza dimenticare per ogni passaggio gli elementi problematici. Forse è questo che intendono alcuni vescovi quando usano l’espressione «unioni civili».

Però, se diamo retta al Papa e apriamo la scatola a sorpresa della politica italiana su cui c’è scritto «unioni civili», non ci troviamo testi unici e contratti-tipo ma una cosa diversa: la «civil union» inglese che ispira il disegno di legge Cirinnà oppure la «Eingetragene Lebenspartnerschaft» in vigore in Germania di cui ora – dopo avere a lungo evocato il modello inglese – parla Renzi. Sono due modelli aperti ai soli omosessuali. La «civil union» inglese era, come abbiamo mostrato altre volte su questo giornale, una cosa uguale in tutto e per tutto al matrimonio tranne che nel nome: e il nome è stato cambiato facilmente dopo qualche anno, quando tutti si erano abituati alla cosa. Il modello tedesco originariamente non includeva le adozioni, ma per il resto è anch’esso molto simile ai matrimoni: resiste al cambiamento di nome in matrimonio per la benemerita opposizione dei democristiani bavaresi, ma non si sa per quanto. Quanto alle adozioni, ci hanno pensato – come ci penserebbero in Italia – i giudici, prima inducendo il governo a includere la possibilità di adottare il figlio biologico di uno dei partner omosessuali «civiluniti», quindi – con una sentenza del 2013, che ha portato a una modifica legislativa del 2014 – permettendo alla coppia dello stesso sesso la cosiddetta «adozione successiva», cioè l’adozione da parte di entrambi i partner del figlio già adottato da uno solo di loro. Pendono ora di fronte alla Corte Costituzionale tedesca casi che potrebbero aprire alle coppie omosessuali «civilunite» la possibilità di adottare figli senza alcuna condizione o limitazione. È vero che la Germania è più ricca di noi, ma nel 2009 i giudici hanno imposto anche lo stesso regime pensionistico per le coppie omosessuali rispetto a quelle formate da un uomo e da una donna. I nostri giudici non avrebbero di per sé bisogno dell’esempio tedesco per sapere come, una volta aperte le porte, l’attivismo giudiziario può rapidamente equiparare le «unioni civili» ai matrimoni in tutto tranne che nel nome: ma ne faranno certamente tesoro.

La cerimonia è una delle chiavi – non l’unica, ma importante, e tanto importante per i sociologi – per distinguere se si tratta di constatare che fra due persone dello stesso sesso che convivono sono stati almeno implicitamente stipulati quei «patti di convivenza» di cui parla il Papa, da cui far discendere «diritti economici», o se si vuole creare il «matrimonio» omosessuale con il nome provvisorio di «unione civile». Nulla più della cerimonia solenne identica a quella del matrimonio fra un uomo e una donna – abiti bianchi, musica, solennità, le stesse forme – diffonde nel corpo sociale l’idea che il «matrimonio» omosessuale ci sia già, per quanto lo si chiami provvisoriamente «unione civile». La legge inglese voleva la cerimonia «identica» al matrimonio, con dure sanzioni per chi sgarrava. E i progetti del Pd comprendono la cerimonia, che anzi alcuni esponenti di quel partito hanno definito la loro linea del Piave. Mi permetto d’insistere anch’io, come il Pd: non sottovalutiamo la cerimonia. Vedrete, sarà la via pedagogica italiana al «matrimonio» omosessuale.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
matrimonio gay
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
6
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni