Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconArte e Viaggi
line break icon

Si può raccontare Federico Fellini ai bambini?

© DR

La nuova Bussola quotidiana - pubblicato il 14/10/14


Il tuo libro è stato presentato al Meeting di Romini dalla nipote del regista, Federica Fabbri Fellini. Quali sono state le loro reazioni e cosa ti hanno detto dopo averlo letto?
Francesca Fellini mi ha accompagnato per tutto il tortuoso viaggio della costruzione del libro. Mi sono confidato con lei prima di portarlo in stampa e grazie ai suoi suggerimenti, ho potuto completare l’opera donandogli quel velo di simpatetica familiarità che mancava e che solo le parole di una parente diretta potevano lasciare. Francesca è stata per me un’amica e una consigliera. Quando infine ha letto il libro per intero, è rimasta commossa del lavoro che ho fatto e ha affermato che non vi è altra opera riguardante suo zio rivolta a tutti così completa e scritta con amore.

Fellini "un uomo grande come un bambino". Cosa lo rendeva grande e cosa bambino?
In questo sottotitolo così paradossale sta tutta la chiave del libro. Poiché Fellini era grande proprio perché era un bambino. Perché aveva lo sguardo fiducioso, a volte pure ingenuo, come quello di un bambino. Un bambino che sta in cima a un albero e se la mamma gli dice di buttarsi di sotto, lui prende e si butta giù, tra le sue braccia, senza pensarci due volte. Se a noi adulti qualcuno ci dicesse buttati da quel ramo, non muoveremmo neanche un passo. Ecco, Fellini era un uomo che si è sempre buttato nelle braccia della realtà. Nei suoi film la cosa che più gli premeva era offrire una possibilità, uno spiraglio di salvezza, a tutti, anche alle persone più malvagie o a quelle con qualche rotella in meno. Tutte meritavano la speranza di ricevere un sorriso, come quello di Paolina nel finale della Dolce Vita. Pier Paolo Pasolini in un articolo sul giornale scrisse che non aveva mai visto un regista trattare la realtà tutta con tanta amorevolezza. La grandezza di Fellini non sta solamente nell’aver inventato un cinema nuovo, nell’essere riuscito a vincere cinque premi Oscar come nessun altro regista italiano, ma nell’avere avuto sempre uno sguardo spalancato sulla vita. 

QUI L’ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
cinemafederico fellini
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni