Aleteia
sabato 24 Ottobre |
San Cleopa
Arte e Viaggi

Si può raccontare Federico Fellini ai bambini?

© DR

La nuova Bussola quotidiana - pubblicato il 14/10/14

Intervista ad Andrea Pallucchini autore di "Il mio nome è Federico Fellini – Un uomo grande come un bambino"

Si può raccontare Federico Fellini ai più piccoli? Secondo Andrea Pallucchini si può e si deve. Presentato al Meeting di Rimini lo scorso agosto, Il mio nome è Federico Fellini – Un uomo grande come un bambino,è un libro che narra la “storia del grande regista italiano senza alterarla né togliere nulla ad una vita”  che, come ben racconta la nipote Francesca Fabbri Fellini, è stata segnata anche da episodi dolorosi. Proprio come Federico Fellini, con l’atteggiamento di un bambino che è già maturo, l’autore racconta una storia, la fiaba dolce di un uomo e di quegli incontri speciali che lo hanno cambiato e segnato, aiutandolo a trovare la sua strada. Abbiamo chiesto ad Andrea di raccontarci di questo libro. 

Mi sembra di capire che tu hai maturato fin da bambino un forte interesse per la scrittura e per il disegno. Ma da dove proviene la passione per Federico Fellini? Quando hai cominciato a interessarti a lui come regista e come uomo?
Sì, anch’io come Fellini, fin da bambino, amavo disegnare, scarabocchiare sui libri del papà e della mamma, e sporcarmi la faccia e le mani di pastelli colorati. E come Fellini mi piaceva inventare storie; avendo quattro fratelli più piccoli, ho passato i miei anni a casa, scrivendo e raccontando loro centinaia di racconti. Penso che l’interesse per Fellini derivi anche da questo, da questo guazzabuglio di passioni che ci accomunava, oltre che ovviamente la città di appartenenza. Durante l’università, ho scritto due tesi su di lui e ho potuto approfondire un po’ di più chi era Federico Fellini. Mi colpiva il fatto che ci potesse essere un regista capace di usare la propria immaginazione e il proprio lavoro per il desiderio di scoprire se stesso, andare a fondo del proprio io, pieno di dubbi e debolezze, e avere addirittura il coraggio di raccontarlo.

Com’è nata l’idea di scrivere un libro su Federico Fellini? E soprattutto come si può parlare di Fellini a dei ragazzi?
Di libri su Fellini ne sono stati scritti tanti, da quelli dettagliati pieni di curiosità ai più disparati con un nuovo tentativo di interpretazione che possa metter luce sui suoi film. In questi si è detto quanto era grande Fellini, quanto era geniale o quanto era innovativo, insomma quanto era non plus ultra.  Tuttavia mi sembrava che qualcuno si fosse dimenticato che Federico Fellini era stato anche un uomo. Un bambino, pieno di paure e dubbi come tutti noi. Da questo sguardo sull’autore riminese è nata l’idea del libro. E a chi rivolgersi se non agli stessi piccoli per raccontare il percorso di crescita di quel fanciullo imberbe con la matita in bocca che diverrà il più grande regista italiano di sempre? Mi son stupito nello scoprire che non era mai stato scritto un libro su Fellini, la cui vita è stata veramente un ricettacolo di avventure appassionanti. Le mie pagine non si discostano in maniera rivoluzionaria da quelle degli altri biografi o scrittori, solo che mentre quelli erano partiti dal grande Fellini, una quercia alta e inarrivabile, io sono partito dalle sue radici, ne ho percorso la linfa vitale e ho accompagnato i giovani lettori fino alla cima. Anche questa è una questione di sguardo. 

Ho letto che Fellini aveva diversi soprannomi e che tu, nel libro, ce ne racconti uno in ogni capitolo. A quale di questi soprannomi ti senti maggiormente più legato? E perché?
È vero, una delle peculiarità del libro è che a ogni capitolo il protagonista si firma in maniera diversa: questo soprannome è il risultato di un nuovo incontro, di un volto nuovo lungo il cammino della sua vita. È come se grazie a quel nuovo legame, Fellini capisse una parte di sé e quindi un po’ di più chi è veramente. Il percorso è disseminato di tanti sassolini, amici e compagni di viaggio che fanno tutti parte di quel grande puzzle teso a ricomporre il suo volto, indicargli la sua vocazione e a permettergli infine di firmarsi Federico Fellini. Tra questi soprannomi probabilmente quello in cui mi rivedo maggiormente è il penultimo, quello che Fellini aveva sempre portato dentro ma che riscopre solo e pienamente quando è ormai adulto: quello del “fratellone”. Come in ogni famiglia spesso accade, i legami si tendono e possono arrivare quasi a spezzarsi…occorre allora un distacco, uno sguardo più grande e spalancato, che ci faccia rendere conto su cosa regge quel filo, quel rapporto. È ciò che succede al nostro protagonista coi fratelli più piccoli, soprattutto con il più vicino e meno conosciuto, Riccardo. Ed è ciò che succede a me spesso e talvolta, assieme alla gioiosa e sempre nuova scoperta di possedere lo stesso soprannome.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cinemafederico fellini
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni