Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconNews
line break icon

Mafia e l’altra resistenza: oggi i sacerdoti sono meno soli

Emanuele D'Onofrio - Aleteia - pubblicato il 13/10/14


Sono molti i religiosi caduti per mano della mafia?

Scaglione: Molti ricordano solo padre Pino Puglisi per la sua figura carismatica, ma in tutto il Novecento sono stati uccisi molti sacerdoti impegnati nel cristianesimo sociale, al fianco dei poveri e per il riscatto dei contadini di Sicilia: pensiamo a don Gennaro e ad altri sacerdoti coraggiosi addirittura degli anni Venti. Tutti loro intendevano il cristianesimo come una forma di fratellanza, di giustizia sociale e ridistribuzione delle ricchezze. Per questo erano malvisti non soltanto dall’alta mafia dell’epoca ma anche dal potere. Molti di questi sacerdoti furono infatti non solo uccisi, ma anche denigrati. Ad esempio si accreditarono fantomatiche piste passionali solo per avvilire il sacrificio di quei religiosi coraggiosi. Lo stesso è avvenuto con diversi sindacalisti. Anche il Vaticano, bisogna ricordare, intervenne duramente contro la mafia sin dalla strage di Ciaculli, nel 1963, con una lettera di monsignor Dell’Acqua, Segretario di Stato di Paolo VI, che invitava la Chiesa palermitana a separare la mentalità religiosa dalla mentalità e dal potere mafioso. Questo documento fu raccolto in tempi successivi dalla Conferenza Episcopale Italiana, da san Giovanni Paolo II e oggi da papa Francesco.

Quanto è forte oggi la Chiesa che resiste contro la mafia?

Scaglione: Don Ciotti è il simbolo di questa Chiesa che resiste contro la mafia e il potere. Ma oltre Don Ciotti ci sono anche parecchi sacerdoti di Palermo, di cui parlo nel mio libro. Questi ora hanno trovato un appoggio forte nelle gerarchie ecclesiastiche: la presenza di un papa come Francesco, che è andato con don Ciotti a trovare i familiari delle vittime della mafia nella giornata della memoria, è fondamentale per i sacerdoti di “base”. Penso che, con l’attività di papa Bergoglio e con la sua nuova pastorale di pace, la presenza della Chiesa in quelle terre diventerà sempre più forte.

  • 1
  • 2
Tags:
mafia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni