Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
News

Il metodo del Sinodo sta funzionando?

© Sabrina Fusco / ALETEIA

Aleteia - pubblicato il 13/10/14

L'ascolto e il coinvolgimento delle famiglie è realmente al centro del dibattito?

Siamo a metà strada dei lavori sinodali e in tanti si chiedono se il metodo di lavoro fortemente voluto da Papa Francesco stia portando i frutti desiderati. Se l’ascolto e il coinvolgimento delle famiglie nella pastorale sia veramente al centro del dibattito e degli interessi dei padri sinodali. 

Il vescovo Enrico Solmi, presidente della Commissione episcopale per la famiglia e la vita, si dice estremamente soddisfatto del "metodo Sinodo" e in un’intervista ad Avvenire (12 ottobre) sottolinea come dai lavori stia emergendo «Una Chiesa capace di ascoltare davvero le famiglie, di coinvolgerle, di costruire nuove prospettive».

Dal punto di vista pastorale Solmi si sofferma sui temi più emergenti "La grande preoccupazione per la preparazione al matrimonio, innanzitutto. Un tema segnalato da tante Conferenze episcopali. E poi la formazione permanente delle coppie. Sarebbe auspicabile che, al termine di questo doppio appuntamento sinodale, venissero tracciate delle linee comuni di riferimento. Che magari poi le Chiese locali potranno adattare alle specifiche esigenze. Naturalmente si è parlato molto anche di famiglie ferite, di divorziati risposati, di indissolubilità."

Il vescovo parla anche del ruolo della Chiesa nelle esperienze di accompagnamento per separati e divorziati: "Facciamo molto, ma dobbiamo fare di più. Questa attenzione deve diventare sforzo comune di tutta la Chiesa." Per questo, aggiunge Solmi, "Dobbiamo andare a cercare queste persone nei loro ambienti di vita, offrire loro un accompagnamento con sincerità e simpatia, «andare a scuola» di sofferenza da chi, come i divorziati risposati ha vissuto queste debolezze." 

Come proseguiranno i lavori in quest’ultima settimana di Sinodo? Solmi risponde: "Metteremo in evidenza meglio questi ed altri problemi nei circoli minori, per poi lanciare la volata al prossimo Sinodo. Ma avremo ancora un anno di tempo per pensarci bene. "

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
famigliasinodo famiglia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni