Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconNews
line break icon

Il conto? Lo paga Dio

Just cookin

Aleteia - pubblicato il 13/10/14

Il ristorante Just Cookin lascia ai clienti la libertà di pagare "E' la voce di Dio che glielo suggerisce"

Succede in North Carolina dove i gestori di un locale hanno deciso di rimettersi totalmente alla volontà di Dio.

La loro scelta è infatti di non ricevere soldi per i pasti da loro cucinati ma di lasciare ai clienti la libertà di decidere quanto e con cosa pagare. "Perché è la voce di Dio che glielo suggerisce", spiegano.

Dio controlla le nostre casse
La notizia, riportata su Huffington Post il 10 ottobre, racconta la storia dei proprietari del ristorante Just Cookin i quali hanno affidato a Facebook il loro messaggio: "Abbiamo lasciato a Dio il controllo delle nostre casse. Non ci sono prezzi sul menù, ognuno dà quello che pensa valga la sua cena" scrivono sul social network.

Ricavi in aumento
Ma così non si rischia il fallimento? Assolutamente no. "I ricavi sono in aumento – spiega la proprietaria Dana Parris al Gaston Gazette – qualcuno mangia senza lasciare nulla. La maggior parte, però, paga anche di più del prezzo normale. Noi li benediciamo".

Ma la scelta di Just Cookin di ostentare la fede e di farla diventare un business non è piaciuta a molti. Sempre su Facebook, gli utenti commentano il post del ristorante, criticandolo aspramente: "Niente mi disgusta di più di vedere Dio ridotto a strumento per fare soldi", si legge in un commento, mentre altri si chiedono come facciano i proprietari a pagare le tasse.

Qui c’è solo la fede
La risposta di Just Cookin non si fa attendere: "Sì, paghiamo le tasse e no, non ce l’avremmo mai fatta a creare un business di successo senza l’aiuto di Dio. Qui c’è solo la fede. Sarete i benvenuti se vorrete mangiare e pagare come se vorrete mangiare gratis". 

E voi cosa ne pensate?

Tags:
cibodio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni