Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 16 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Benigni: due serate in tv sui dieci comandamenti

Roberto Benigni – it

© Matteo / CC

https://www.flickr.com/photos/matteopezzi/7409811046

Aleteia - pubblicato il 13/10/14

«I Dieci Comandamenti sono uno più bello dell'altro. Hanno segnato la storia di tutto l'Occidente»

Roberto Benigni torna a fare il mattatore, torna su Rai1 due anni dopo lo show dedicato alla Costituzione.  Gli appuntamenti – ha annunciato il dg Rai Luigi Gubitosi – andranno in onda il 15 e 16 dicembre.  Ma la vera notizia è che Benigni si occuperà dei Dieci Comandamenti

Chi ha seguito il suo lavoro di divulgazione della Divina Commedia, soprattutto nelle puntate dedicate al Paradiso dantesco, sa bene che il “comico” toscano ha da sempre grande attenzione ai temi sacri pur con qualche libera interpretazione. (Avvenire, 13 ottobre)

Uno più bello dell’altro
«I Dieci Comandamenti sono uno più bello dell’altro. Hanno segnato la storia di tutto l’Occidente, la morale, l’etica. Sono le parole più famose della Bibbia, che è il libro più famoso del mondo.  Quindi sono le parole più famose del mondo.

Benigni ammette che i due comandamenti che preferisce sono gli «unici due che non contengono il "non" e cioè: onora il padre e la madre e ricorda di santificare le feste. Sono così belli e sono quelli che mi porterei in paradiso". 

Il comico è così entusiasta di questo progetto che – ammette – «all’inizio pensavo di fare dieci serate.  È un argomento di una bellezza e di una grandezza! Ho capito che non ce l’avrei fatta in una serata sola e quindi d’accordo con la Rai faremo due serate».

Senso religioso
In conferenza stampa il giornalista lo provoca: questo show sui Dieci comandamenti è figlio di una sua "crisi mistica"? «È figlio del mio senso religioso non è una scelta religiosa.  Credo di avere sempre avuto senso religioso nel mio lavoro . Il misticismo è un’altra cosa.  Io rispetto tutte le posizioni, pure gli atei, anche se sono noiosi perché parlano sempre di Dio», scherza.

Commento sull’alluvione
Non manca un commento sulle drammatiche conseguenze dell’alluvione a Genova. "Non dire falsa testimonianza, non rubare e non ammazzare" sono i comandamenti che, secondo l’istrionico attore, sono stati traditi da chi avrebbe dovuto gestire il territorio e la comunità in modo da evitare il disastro.

Tags:
dieci comandamentiroberto benigni
Top 10
See More