Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Wolfgang di Rägensburg
home iconNews
line break icon

Dopo il buon compleanno a suo marito praticherà l'eutanasia

© Brittany Maynard

Aleteia - pubblicato il 09/10/14

Brittany Maynard, 29enne di Portland, ha un cancro al cervello e ha chiesto di morire. Il dolore ha sempre l'ultima parola?

Brittany morirà il primo novembre, il giorno dopo il compleanno di suo marito, come ha deciso lei stessa dopo aver saputo che un tumore al cervello l’avrebbe uccisa nel giro di poco tempo.

La scoperta della malattia
La giovane donna era appena rientrata da una vacanza con suo marito Dan lo scorso gennaio, quando i medici le diagnosticarono un cancro al cervello che, scoprì poco tempo dopo, le avrebbe lasciato 14 mesi di vita soltanto. Poco più di anno nel quale le sue capacità intellettive sarebbero decadute inesorabilmente tra atroci dolori. (Huffington Post, 8 ottobre)

Decisione suicidio
Dopo un’operazione non riuscita e l’inefficacia delle cure, Brittany aveva valutato tutte le ipotesi di terapie praticabili, e si era convinta che nessuna l’avrebbe davvero aiutata. Le radiazioni totali del cervello e le altre opzioni disponibili avrebbero rovinato i suoi ultimi mesi di vita, senza darle una realistica possibilità di allungarla. Quindi aveva deciso di trasferirsi in Oregon, per approfittare della legge che in questo stato consente ai pazienti terminali di suicidarsi con l’aiuto di un medico. La famiglia aveva accettato la sua decisione e l’aveva seguita. (La Stampa, 9 ottobre)

Voglio vivere
Il dramma di Brittany rappresenta una delle tante storie in cui il dolore e la sofferenza sembrano avere l’ultima parola sulla vita. Ma non è così perché la 29enne americana, in fondo al cuore, non desidera morire. L’ha detto lei stessa: «Non c’è una sola cellula del mio corpo – dice lei – che vuole morire. Voglio vivere.» Poi ha aggiunto «Proprio per questo però, dovendo morire, ho scelto di farlo alle mie condizioni. Godrò a pieno ogni istante della mia esistenza, finché potrò. Poi morirò. Vorrei che ci fosse una cura per la mia malattia, ma non c’è.»

Nel dolore delle sue parole emerge il grido di bene che è presente in ognuno di noi, ed è in questo grido che si svela la reazione più vera e allo stesso tempo più profonda del nostro essere: la Speranza. Ciò che manca a Brittany è proprio qualcuno che le testimoni questa Speranza, in carne e ossa. Infatti affermarla come punto finale del nostro destino è una lotta quotidiana, non immediata, non banale. Ma non per questo impossibile.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
eutanasiamalattia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni