Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconChiesa
line break icon

A rischio il futuro dei cristiani in Palestina

© Public Domain

Erebmedioriente - pubblicato il 09/10/14

I conventi e le chiese dei territori palestinesi rischiano di trasformarsi in musei

Tutti i cristiani stanno fuggendo dalla Terra dove tutto ebbe inizio. È l’allarme lanciato dal portavoce del Patriarcato greco ortodosso di Gerusalemme p. Issa Musleh che punta il dito sulla continua migrazione all’estero dei cristiani residenti nei territori palestinesi. “La migrazione dei cristiani – afferma – è un questione molto seria e temiamo che in un futuro prossimo chiese e monasteri potranno restare deserti e divenire musei”.

Intervistato dal sito al-Nashra Palestinian, il sacerdote sottolinea che cristiani che vivono nella West Bank, a Gerusalemme Est, Gaza e Betlemme sono scesi a circa 40mila. “La maggioranza – spiega – emigra a causa della crisi economica, per la durezza dell’occupazione israeliana e per le continue vessazioni che subire in generale i palestinesi”: In questi anni intere famiglie hanno lasciato la Terra Santa con destinazione Europa e Stati Uniti.

P. Musleh aggiunge che “l’esodo dei cristiani dal Medio Oriente fiaccherà anche la forza della causa palestinese”. Secondo il sacerdote “i cristiani hanno combattuto, sacrificato le loro vite e sofferto per la salvezza della loro terra e per il diritto all’indipendenza e alla libertà del popolo palestinese, ma come già accaduto nei secoli “i cristiani sono aggrappati alle loro radici, al loro sacro suolo, alla terra dei loro padri e dei loro profeti e non se ne andranno via così facilmente”.

“Non abbandoneremo i nostri fratelli musulmani, dobbiamo alzare la nostra voce per far sentire il nostro grido attraverso il mondo nella speranza di poter muovere le coscienze e porre fine alle sofferenze del nostro popolo”.

QUI L'ORIGINALE

Tags:
cristiani perseguitatipalestina
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni