Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconNews
line break icon

Faro o fiaccola?

Aleteia

Chiara Santomiero - Aleteia - pubblicato il 08/10/14

La difficile sintesi dei binomi del Sinodo

Il Sinodo è chiamato a fare sintesi sugli interrogativi che la storia odierna della famiglie pone alla Chiesa e cerca le parole per farlo. A volte un'immagine può aiutare e così dai 78 interventi succedutisi tra ieri pomeriggio e stamattina (4^ e 5^ congregazione dedicate a "La pastorale della famiglia: le varie proposte in atto" e "Le sfide pastorali sulla famiglia") viene fuori un'immagine suggestiva: la luce che la Chiesa porta al mondo non deve essere intesa come un "faro", cioè una luce che resta ferma, ma piuttosto come una "fiaccola", una "torcia" che accompagna un popolo in cammino. Lo ha riferito il portavoce della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, nel consueto briefing con la stampa che dà conto del dibattito in corso tra i vescovi riuniti a Roma nell'assemblea straordinaria sulla famiglia.

Si è parlato molto di Africa in queste due sessioni, a partire dalla testimonianza della signora Jeannette Tourè, presidente nazionale dell'Associazione donne cattoliche in Costa d'Avorio, che ha portato la sua personale esperienza di un matrimonio con un marito musulmano e la voce di altri padri sinodali che hanno messo in evidenza la difficoltà per le donne cattoliche, in contesti a forte maggioranza musulmana, di poter conservare la propria fede nel caso di matrimonio misto.

Un tema di sottofondo che percorre molti interventi, ha sottolineato padre Lombardi, è quello di come coniugare verità e misericordia, l'ideale del matrimonio cristiano e l'attenzione alle sofferenze concrete delle persone che vedono fallire la propria unione. C'è chi, a questo proposito, ha ricordato la lezione del Concilio Vaticano II con la capacità di coniugare la verità dell'annuncio cristiano con il rispetto della libertà religiosa.

E' un dibattito, quello che si sta svolgendo nelle congregazioni, che pone continuamente binomi che si contrappongono tra "idealisti" e "pragmatici": faro o lanterna, verità e misericordia, dottrina e pastorale.

Come ha chiarito mons. Víctor Manuel Fernandez, rettore della Pontificia Università Cattolica Argentina e segretario della Commissione per il messaggio finale del Sinodo, intervenendo al briefing con la stampa, "un sinodo di carattere pastorale non vuol dire che non approfondisce la dottrina" altrimenti è come se "la pastorale non avesse qualità, fosse senza testa". Invece la pastorale comporta un approfondimento della dottrina: "se ripetessimo ciò che abbiamo sempre detto, la Chiesa non crescerebbe. Invece, per esempio, per secoli ha accettato la legittimità della schiavitù mentre oggi la nega e non perchè questa non esista più".

Proprio per questo si ritorna alla lezione del Concilio a proposito di difesa della verità e affermazione della libertà religiosa: "Il Concilio – ha sottolineato Fernandez – ha trovato una strada nuova e mostra la possibilità di trovare nuove sintesi a situazioni particolari". Non si tratta di "cancellare l'indissolubilità del matrimonio e la bellezza della proposta cristiana rendedola più 'light', ma di agire con la concretezza di Gesù nello stare accanto alle persone". Non c'è solo la Comunione ai divorziati-risposati ma anche, ad esempio, il tema della poligamia: "non possiamo accettarla perchè mette in questione la dignità della donna – ha sottolineato Fernandez – ma quando un poligamo si converte, si pone il problema delle diverse mogli che dovrebbero restare abbandonate a se stesse e magari morire di fame. Bisogna pensarci".

E se, come ha suggerito un giornalista, la luce della fiaccola può rischiare di essere spenta da un colpo di vento mentre la luce di un faro resiste alle intemperie: "papa Francesco – ha ricordato Fernandez – ci chiede che la luce del Vangelo arrivi a tutti, anche alle prostitute e a quelli che sono nell'oscurità, sull'esempio di Gesù che era accusato di essere un mangione e un ubriacone perchè frequentava pubblicani e prostitute". "In Argentina – ha ricordato – il cardinale Bergoglio ha voluto preti che vivessero nei quartieri poveri e alcuni ancora non lo accettano: ma i preti devono stare lì, il pastore del Vangelo puzza dell'odore delle proprie pecore. Questa è la fiaccola che si muove con il popolo".

Tags:
sinodo famiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Silvia Lucchetti
Matteo si è ucciso “in diretta” su un forum online. E...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni