Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

«Vedo la Madonna, è mora e mi dice che noi fedeli siamo il suo cuore e il suo verbo»

Raymond Brown
Condividi

A Terni si grida al miracolo. Una donna dice di dialogare con la Vergine e Gesù. La diocesi è scettica e frena (per ora) sulle presunte apparizioni. Il caso è in "osservazione"

Ogni sabato pomeriggio, quando si avvicina ai fedeli, dopo le preghiere e la meditazione in ginocchio sotto il ciliegio della chiesa di Santa Maria dell’Oro a Terni, apre il taccuino e legge, come se fosse la cosa più normale del mondo, il messaggio che dice di aver ricevuto durante la visione. A parlarle è quasi sempre la Madonna, mentre Gesù le appare – così racconta Pamela Roncetti, 31enne ternana – il primo giorno di ogni mese (Umbria 24, 6 ottobre).

LA PRIMA APPARIZIONE A 12 ANNI
Pamela sostiene che la Madonna le appare dal 1995, da «quando avevo 12 anni». A seguirla, ogni volta che si reca a Santa Maria dell’Oro, ci sono decine di fedeli. Nell’ultimo messaggio la Madonna le ha detto testualmente: «Sono qui in mezzo a voi per pregare per i miei sacerdoti e il mio popolo, vi ringrazio perché con le vostre preghiere partecipate alla realizzazione dei miei progetti. Voi siete il mio cuore e il mio verbo per restaurare la mia Chiesa e tutto ciò che mi appartiene. Benedico l’intera diocesi, tutti i miei sacerdoti, tutti voi e l’intera Chiesa».

MORA E CON UNA TUNICA CELESTE
In passato, i messaggi presunti della Madonna a Pamela restavano privati. Da novembre dello scorso anno la 31enne dice di «essere stata autorizzata a divulgarli direttamente dalla Vergine». «La Madonna è mora – spiega Pamela – con i capelli ondulati e lunghi fino a metà schiena. Occhi fra il verde e l’azzurro. Ha una tunica celeste e le ninfee ai piedi».

LA CHIUSURA DEL CANCELLO
La diocesi molto scettica sul fenomeno da qualche settimana ha fatto chiudere i cancelli, ma lei scavalca puntualmente il muretto e continua ad inginocchiarsi sotto il ciliegio. Il vescovo di Terni Giuseppe Piemontese, prima di lui monsignor Vecchi, l’ha ammonita a non rendere pubblici i messaggi e a interrompere le sedute di preghiera a Colle dell’Oro. Fino a ordinare di sbarrare i cancelli dell’ex convento. Ma Pamela va avanti (Corriere dell’Umbria, 28 settembre).

CASO IN "OSSERVAZIONE"
Il caso è ormai nazionale, ed è arrivato sabato 4 ottobre sugli schermi di Canale 5, mentre sia il vescovo, che il parroco di Colle dell’Oro don Claudio Bosi non rilasciano alcun commento. Aleteia è riuscita ad entrare in contatto con una fonte della diocesi di Terni, che ha spiegato: «Per ora il suo caso è in fase di osservazione», fa trapelare la fonte, «l’argomento è molto delicato ed è stato reso pubblico non da molto tempo. Parliamo dunque, di un fatto recente e bisogna essere molto cauti prima di fare valutazioni e capire se va approfondito o meno».

PREGARE IN CHIESA
La donna ha chiesto un nuovo incontro al vescovo Piemontese, che le è stato accordato. «Il vescovo – prosegue la nostra fonte – non aveva vietato a Pamela di pregare, ma le era stato detto di farlo in chiesa insieme ai fedeli. Sarebbe stata la cosa più opportuna, ma si apprende dalla stampa che lei continua a recarsi nel cortile».

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.