Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconChiesa
line break icon

I matrimoni vaticani rivisitati

FILIPPO MONTEFORTE

Catherine Ruth Pakaluk - pubblicato il 03/10/14

Papa Francesco ha provocato scandalo?

Un gentile lettore ha scritto la scorsa settimana dicendo che è stato molto bello che la cerimonia matrimoniale alla presenza del papa – con alcune coppie conviventi – non sia stata problematica come sembrava all’inizio, ma mi ha chiesto se io non avessi evitato la questione reale, ovvero che una cerimonia matrimoniale pubblica presieduta dal Santo Padre, anche se canonicamente difendibile, non abbia probabilmente generato confusione e provocato scandalo. Guardate solo come l’hanno trattata i media principali: “Il papa più inclusivo”… “Il papa rende la Chiesa più accogliente verso i peccatori”… “Il papa, che ha detto ‘Chi sono io per giudicare?’, rifiuta di giudicare le coppie conviventi”. Il mio amico terminava la sua lettera chiedendomi di “affrontare… quale sarebbe l’obiettivo di agire in modo tale da poter provocare scandalo o confusione”. Sono buone domande, per cui ecco qualcosa che non avevo detto.

1. Il papa non ha dato scandalo. Per dare scandalo, bisogna fare qualcosa di malvagio o di sbagliato che faccia sì che un’altra persona pecchi (Summa Theologiae, II-II: 43,1) In genere lo scandalo implica anche attirare o indurre il peccato altrui – come bere eccessivamente e trascinare direttamente un amico nello stesso comportamento. Ma il papa non ha fatto nulla di sbagliato. Anzi, ha fatto una cosa del tutto coerente con le norme canoniche sul matrimonio. Oltre a questo, come ho affermato la volta scorsa, in base a come si leggono i dati sociologici, il papa può aver fatto qualcosa che ricorderemo come lodevole e altamente importante per la Chiesa oggi. Lo dirà il tempo, ma per definizione non si tratta di uno scandalo.

2. Il papa non ha suscitato confusione. Per suscitare confusione bisogna fare qualcosa che offusca, sovverte o mina in modo specifico l’insegnamento di una verità di fede, ma il papa non ha fatto nulla di tutto ciò. Per quelli che vogliono capire, il papa ha chiarito una serie di cose. Per fare solo un esempio: scommetto che un buon numero di fedeli non sapesse prima che ci si può sposare validamente quando non si è in stato di grazia. Ora possiamo discutere sul fatto che sia una cosa positiva o meno – o se invece questo comporti una sorta di pericolo morale –, ma resta il fatto che chiarire le cose suona come l’opposto di provocare confusione.

E quelli che non vogliono capire? Chi ha scritto quegli articoli dai titoli altisonanti sul fatto che la Chiesa assume un atteggiamento “soft” e cambia il suo insegnamento? Posso dire questo: il Papa non ha provocato la loro confusione. È quella che definiremmo ignoranza vincibile o intenzionale – perché chiunque voglia sapere cosa insegna la Chiesa sul matrimonio, sulla convivenza o su qualsiasi altra cosa può avere accesso gratuitamente a un’ampia serie di catechesi chiare. I giornalisti e altri intellettuali non hanno scuse per dire che gli insegnamenti della Chiesa stanno cambiando in qualche modo particolare – e nessuna ragione per farlo se non il loro pio desiderio. Le loro opinioni e le loro idee, inoltre, hanno poco a che fare con la salute e la vitalità della Chiesa.

3. Il papa non è un politico. Non è compito del papa assicurare che ogni azione o ogni dichiarazione sia resa impermeabile nei confronti di qualcuno che le dà un significato che invece non ha. I media principali rigirano intenzionalmente ciò che fa la Chiesa. È così ovvio che non vale nemmeno la pena di notarlo, ma accade comunque. Il papa dovrebbe essere biasiamto perché ci sono persone che vogliono minare gli insegnamenti della Chiesa sulla sessualità e sfruttano ogni occasione per farlo?

4. Il papa cerca la pecorella perdutaNe abbiamo già parlato, ma mi ripeterò. Papa Francesco pensa che il suo ministero si rivolga al figliol prodigo. Chiede un profondo cambiamento pastorale nella Chiesa. La Evangelii Gaudium è estremamente chiara al riguardo. E malgrado questa chiarezza, a volte la nostra prima reazione è pensare che il pontefice sia troppo indulgente verso il figliol prodigo, il che ci rende – ne sono abbastanza convinta – esattamente come il figlio maggiore della parabola. Non è solo un bel pensiero per la riflessione personale, ma una decisa asserzione sull’intera condizione della Chiesa. Papa Francesco sembra credere che tutta la Chiesa abbia agito come il figlio maggiore. 

5. Il papa crede che la chiave per il cambiamento sociale sia la grazia. Non è un’idea nuova, né è scioccante, ma ad alcuni di noi, soprattutto quelli che amano i libri e le idee e l’uso della ragione, va ricordato. Prendiamo l’aborto legale. Combattiamo il mostro in questo Paese [gli Stati Uniti, ndt.] da più di quattro decenni. Pensavamo di poterlo combattere con l’uso di argomentazioni secolari e corrette – argomentazioni che speravamo sarebbero state unificanti perché non dipendevano dalla Chiesa o dal credo. Ma non ha funzionato molto bene.

  • 1
  • 2
Tags:
matrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
7
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni