Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Cosa si dice in Internet sul Sinodo sulla famiglia?

Il Sinodo sulla famiglia che vorrei

© Valentyn VOLKOV / SHUTTERSTOCK.com

Silvia Costantini - Aleteia - pubblicato il 03/10/14

Ecco le voci più menzionate in rete su l’assemblea dei vescovi

Comunione ai divorziati risposati civilmente, controllo delle nascite, aborto, matrimonio, convivenza prematrioniale, e pedofilia…, sono gli argomenti che suscitano maggiore interesse in rete quando si parla dell’imminente Sinodo dei vescovi sulla famiglia.

E’ quanto emerso dall’analisi delle menzioni e conversazioni in rete (siti d’informazione, reti sociali, forum, blog), pubblicato da Aleteia.org con motivo della  Terza Assemblea Generale Straordinaria del Sinodo,  che si svolgerà dal 5 al 19 ottobre 2014 in Vaticano sull’argomento: “Le sfide pastorali della famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”.

Prendendo in considerazione 38.333 menzioni, notizie e conversazioni in rete, in lingua inglese, tra il 1 settembre 2013 e 1 settembre 2014, si può constatare il grande interesse suscitato da questo evento convocato da Papa Francesco, che sarà seguito da un sinodo ordinario nel 2015.

  • Il 34% di queste menzioni versano sulla delicata questione dei divorziati che si sono uniti civilmente in seconde nozze e il  loro accesso alla Comunione.
  • Il 30% delle conversazioni e notizie riguardano la concezione del matrimonio dal punto di vista cristiano.
  • Il 15% degli argomenti parlano del dibattito etico sul controllo delle nascite e la posizione della Chiesa Cattolica.
  • Il 9% degli argomenti parlano del dibattito etico sull’aborto e la posizione della Chiesa Cattolica.
  • L’8% delle discussioni, invece, parla delle unioni tra persone dello stesso sesso, e l’adozione dei minori.
  • Il 3% discute su questioni legate alla convivenza prima del matrimonio.
  • Per ultimo, un 1% delle menzioni si focalizza sul fatto che gli scandali di pedofilia hanno fatto perdere credibilità all’insegnamento morale della Chiesa.


Il paese di lingua inglese dove il Sinodo ha creato più reazioni sono gli Stati Uniti e il Canada, con il 53% di menzioni, seguito dall’Europa, con il 21% (in particolare dal Regno Unito), mentre il 10% delle discussioni ha coinvolto  l’Asia e l’Oceania.

L’interesse suscitato in rete ha coinvolto maggiormente i siti d’informazione con il 32%, seguito dai forum di discussione con il 30%, le reti sociali con il 25% e i blog con il 13%.

Lo studio non solo prende in considerazione il Sinodo, ma anche più in generale le questioni etiche legate alla famiglia.

Dal più di un milione di menzioni analizzato nell’ ultimo anno (esattamente 1.162.143), si conclude che il 21% si interessa all’aborto, il 18% al matrimonio religioso, 13% alla contraccezione, 13% alla pedofilia, 8% alle unioni tra persone dello stesso sesso, 8% alla questione dei divorziati risposati, 7% argomenti relativi al femminismo, e un 12% ad altri argomenti.

Lo studio è stato realizzato dall’agenzia di analisi digitale 3rdPlace.com per Aleteia.org, network cattolico globale d’informazione su questioni di fede, vita e società.

E’ possibile consultare/scaricare lo studio collegandosi a questo indirizzo.

Tags:
sinodo famiglia
Top 10
See More