Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 20 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

The Giver, quando il potere cerca di annullare l’uomo

The Giver – it

As Is Productions / Tonik Productions / Walden Media / Weinstein Company, The

http://www.imdb.com/title/tt0435651/companycredits?ref_=tt_dt_co

Aleteia - pubblicato il 24/09/14

Controllare la libertà e censurare le differenze, i temi caldi affrontati nella pellicola americana

Il prezzo della libertà. L’abbattimento delle differenze e dei difetti. La totale eliminazione della sofferenza e della memoria.

​Il film The Giver, nei cinema italiani dall’11 settembre, tratta questi temi, in una modalità assolutamente non banale. "Al centro della trama" come riporta Tempi.it (20 settembre) "ci sono gli abitanti di una Comunità concepita per essere perfetta" all’interno della quale emerge il paradosso di un’utopia: "sradicare il male per violentare educatamente l’uomo, controllandolo, attraverso dosi quotidiane di anestetici, il desiderio e privandolo della memoria, perché non abbia nostalgia della grandezza del passato"

«Le persone sono deboli. Quando la gente ha la libertà di scegliere, fa scelte sbagliate». Così il capo Consiglio degli Anziani (Maryl Streep) giustifica il modo "totalitario" in cui dirige la Comunità. Ed è questo il mondo in cui Jonas, il protagonista, vive: perfettamente organizzato e gestito dagli Anziani, formate non da famiglie, ma da Unità familiari, i cui membri sono messi insieme con criteri destinati ad abolire differenze, conflitti, dolori, guerre a e da tutto ciò che le passioni hanno scatenato nell’animo umano nel passato. Unica traccia del quale è il Custode della Memoria, un individuo che ha l’onore e l’onere di non essere “sedato” e di custodire i ricordi del passato per fare da consigliere a chi ha scelto di tirarsi fuori artificialmente dal "pericoloso gioco della libertà". (Cultura e Culture, 15 settembre)

Sembra impossibile uscire da questo carcere del vivere. Invece esiste un punto di fuga: il donatore appunto, The Giver (Jeff Bridges), il custode della memoria della storia deve tramandare la sua conoscenza a un prescelto. A riceverla è proprio Jonas che provando per la prima volta cosa siano il bene e l’amore accorgendosiimmediatamente di quanto sia terribile la società apparentemente ideale in cui è cresciuto.

Quando Jones fa conoscere l’amore ai suoi amici tutto cambia: anche loro cominciano a desiderare veramente e a usare la loro libertà per opporsi al sistema in cui sono nati.

Tags:
cinemafilmlibertà
Top 10
See More