Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconNews
line break icon

Immigrati: Papa chiede azione piu’ incisiva contro traffico persone

MC2 DANIEL BARKER

Agi - pubblicato il 23/09/14

Il Messaggio per la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato che si celebrera' il prossimo 18 gennaio

Papa Francesco chiede ai governi e agli organismi internazionali che divenga "piu’ incisiva la lotta contro il vergognoso e criminale traffico di esseri umani, contro la violazione dei diritti fondamentali, contro tutte le forme di violenza, di sopraffazione e di riduzione in schiavitu’". "Nel medesimo tempo – scrive nel Messaggio per la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato che si celebrera’ il prossimo 18 gennaio – occorre intensificare gli sforzi per creare le condizioni atte a garantire una progressiva diminuzione delle ragioni che spingono interi popoli a lasciare la loro terra natale a motivo di guerre e carestie, spesso l’una causa delle altre". "Alla solidarieta’ verso i migranti ed i rifugiati occorre – secondo Francesco – unire il coraggio e la creativita’ necessarie a sviluppare a livello mondiale un ordine economico-finanziario piu’ giusto ed equo insieme ad un accresciuto impegno in favore della pace, condizione indispensabile di ogni autentico progresso".

L’invito del Pontefice a governi e organismi internazionali e’ ad agire di concerto "in modo da umanizzare le condizioni dei migranti". "La globalizzazione della carita’ e della cooperazione", rappresenta infatti, per il Papa, la miglior risposta "alla globalizzazione del fenomeno migratorio". Nessun paese puo’ rispondere da solo ad emergenza. Quando "un gran numero di persone lascia i luoghi d’origine e intraprende il rischioso viaggio della speranza con un bagaglio pieno di desideri e di paure, alla ricerca di condizioni di vita piu’ umane", di fatto "nessun Paese puo’ affrontare da solo le difficolta’ connesse a questo fenomeno, che e’ cosi’ ampio da interessare ormai tutti i Continenti nel duplice movimento di immigrazione e di emigrazione". Lo scrive Papa Francesco nel Messaggio per la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato che si celebrera’ il prossimo 18 gennaio, invocando una maggiore cooperazione tra gli stati per rispondere in modo umano, cioe’ accogliente, a "cosi’ vaste migrazioni".

I movimenti migratori, infatti, "hanno assunto tali dimensioni che solo una sistematica e fattiva collaborazione che coinvolga gli Stati e le Organizzazioni internazionali puo’ essere in grado di regolarli efficacemente e di gestirli". "Lavorare insieme – afferma Bergoglio – richiede reciprocita’ e sinergia, con disponibilita’ e fiducia". Un obiettivo che non sempre viene raggiunto, anche se "nell’agenda internazionale trovano posto frequenti dibattiti sull’opportunita’, sui metodi e sulle normative per affrontare il fenomeno delle migrazioni". "Vi sono – elenca il Papa – organismi e istituzioni, a livello internazionale, nazionale e locale, che mettono il loro lavoro e le loro energie al servizio di quanti cercano con l’emigrazione una vita migliore". Ma "nonostante i loro generosi e lodevoli sforzi", secondo Papa Francesco "e’ necessaria un’azione piu’ incisiva ed efficace, che si avvalga di una rete universale di collaborazione, fondata sulla tutela della dignita’ e della centralita’ di ogni persona umana".

Diffidenze e ostilita’ anche da cristiani "Non di rado i movimenti migratori suscitano diffidenze e ostilita’, anche nelle comunita’ ecclesiali, prima ancora che si conoscano le storie di vita, di persecuzione o di miseria delle persone coinvolte". Lo denuncia Papa Francesco nel Messaggio per la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato che si celebrera’ il prossimo 18 gennaio. A questa mancata solidarieta’ anche da parte dei cristiani, il Papa esorta a reagire rilevando che "il carattere multiculturale delle societa’ odierne incoraggia la Chiesa ad assumersi nuovi impegni di solidarieta’, di comunione e di evangelizzazione".

Nel testo, Francesco ricorda "la vocazione della Chiesa a superare le frontiere e a favorire il passaggio da un atteggiamento di difesa e di paura, di disinteresse o di emarginazione ad un atteggiamento che abbia alla base la ‘cultura dell’incontro’, l’unica capace di costruire un mondo piu’ giusto e fraterno". "Missione della Chiesa, pellegrina sulla terra e madre di tutti, e’ – ribadisce Francesco – amare Gesu’ Cristo, adorarlo e amarlo, particolarmente nei piu’ poveri e abbandonati; tra di essi rientrano certamente i migranti ed i rifugiati, i quali cercano di lasciarsi alle spalle dure condizioni di vita e pericoli di ogni sorta".

Qui l’originale

Tags:
pastorale dei migranti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni