Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconStile di vita
line break icon

Lucia Annibali: Dio ha voluto salvarmi

© Public Domain

Mirko Testa - Aleteia - pubblicato il 11/09/14

Sfigurata nel volto, nonostante tutto il dolore riesce ancora a sorridere

Immaginate di risvegliarvi in ospedale, scoprirvi con una nuova faccia, un'altra immagine da fissare allo specchio, quasi un'altra persona da dover accettare, ricostruire, imparare ad amare. Ecco, questo è quanto è accaduto a Lucia Annibali: avvocato pesarese di 37 anni, la notte del 16 aprile 2013 è stata sfigurata con l'acido da due sicari, mandati dal suo ex fidanzato, anche lui avvocato. Le indagini sono state veloci, le condanne esemplari: 20 anni all'ex. Da allora la vita non l'ha ritrovata per caso, ma l'ha riconquistata, divenendo il simbolo delle donne che lottano contro la violenza (e la sconfiggono).

L’acido che le ha stravolto il viso, le ha colmato però il cuore di fede, di una presa di coscienza che è solo una tappa di un più lungo percorso “perché se il Signore mi ha fatto sopravvivere deve esserci un motivo, un 'qualcosa di più' cui sono chiamata”, come ha raccontato nel suo libro “Io ci sono. La mia storia di non amore” (Rizzoli).

Dio, ha rivelato Lucia Annibali a Credere (15 giugno), è stato il suo “'protettore' silenzioso e nascosto”, che l'ha guidata nel momento della prova, facendole capire che se vissuto nell'accettazione e nell'ascolto, il dolore diventa “un dono e la fonte di grande ricchezza umana. Oggi ho la possibilità di aiutare altre presone. Una vita spesa per gli altri acquista grande senso”.

In una intervista ad Avvenire (22 giugno) aveva spiegato la fede come la capacità di “accogliere ciò che ti viene dato. Può essere una cosa bella o brutta. Nel mio caso mi è capitato un grande dolore fisico a cui veramente non ero preparata. Un dolore lungo, che lascia debilitati e con tante incognite. Se tu lo sai accogliere, lo accetti e lo ascolti, vedi anche le possibilità e le occasioni che ci sono dentro”.

Per questo spesso ripete che il male corrode chi lo compie, mentre il bene, alla fine, vince: “il bene vince sempre sul male – ha detto ancora a Credere –; per permettere questo, però, bisogna coltivare il bene dentro di noi, fare in modo che raccolga altro bene; il trionfo del bene è la peggior sconfitta per il male”.

Oggi il senso della sua vita è “aiutare chi soffre, mettendo il mio dolore a disposizione della loro felicità”. Ma anche lei è felice, “felice di esserci così tanto e così forte”, perché Anna quando si guarda allo specchio vede solo luce: “Mi vedo bella della mia dignità, del mio viso che rappresenta la mia forza e la mia vittoria. Sono orgogliosa di me e questo mi rende forte di me stessa e libera dai giudizi altrui”.

Tags:
testimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni