Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconApprofondimenti
line break icon

Jihad, Isis: conversione o conquista?

DVIDSHUB

padre Dwight Longenecker - Aleteia - pubblicato il 10/09/14

Uno dei modi in cui si esprime più vividamente questo amore potente è nel volto dei martiri. Quando un cristiano muore con il perdono sulle labbra e una canzone nel cuore, ben poche persone possono non restare colpite. Chiunque abbia un minimo di umanità, intelligenza e compassione vedrà la crudele spietatezza dell'assassino e la paragonerà alla grazia sublime mostrata dal martire. È per questo che Tertulliano ha osservato che “il sangue dei martiri è seme di cristiani”.

Le azioni barbariche degli jihadisti radicali stanno scioccando tutte le persone sane di mente e compassionevoli, ma la storia può mostrare che le esecuzioni crudeli e sanguinose possono essere la cosa che inverte la marea contro l'islam. Sarà un progetto a lungo termine, ma il coraggio, la pazienza e il perdono dei martiri cristiani può far volgere il cuore e la mente di molti a Cristo, Re dei Martiri – colui che ha mostrato con la sua sottomissione alla morte che la via per la vita, l'amore e la libertà non è attraverso la forza delle armi, ma le braccia spalancate su una croce.

—-
Padre Dwight Longeneckerè parroco della parrocchia di Nostra Signora del Rosario di Greenville (South Carolina, Stati Uniti). Per visitare il suo blog, consultare i suoi libri e tenersi aggiornati, dwightlongenecker.com.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
isisjihad
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni