Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconNews
line break icon

«Siamo figli di martiri»: per questo non lasciano il Paese

© Meeting Rimini

Quotidiano Meeting - pubblicato il 27/08/14

I vescovi di Aleppo Abou Khazen e Nazzaro in visita al Meeting: «Non ci fidiamo degli interventi armati, serve dialogo»

di Pietro Bongiolatti

«Sanno di essere figli di martiri, per questo i cristiani siriani sono disposti a diventare martiri per la loro fede. Per questo rimangono».

Così racconta monsignor George Abou Khazen, attuale vicario apostolico di Aleppo, nominato meno di un anno fa da papa Francesco. In questi giorni è in visita al Meeting con il suo predecessore, monsignor Giuseppe Nazzaro. Sono entrambi francescani della Custodia di Terra Santa. Abou Khazen è di origine libanese.

Dal 1973 al 2004 è stato parroco a Gerusalemme e Betlemme, per poi essere incaricato della parrocchia di San Francesco di Aleppo e guardiano del convento francescano della città. Nazzaro è invece italiano ma fin da giovane ha vissuto in Medioriente, tra Egitto, Siria e Terra Santa, di cui è stato custode dal 1992 al 1998.

«È vero che sono rimasti soprattutto quelli poveri, no i mezzi economici per fuggire, ma i motivi più forti sono la presenza della Chiesa e la loro fede. Nessun vescovo, parroco o istituto religioso ha abbandonato i suoi fedeli, e questo è un grande segno di speranza. Capiscono poi il loro ruolo, sanno di dover essere sale e lievito della società. Ora ad Aleppo sono riprese molte attività apostoliche, nonostante i pericoli, centinaia di giovani hanno ripreso a fare incontri di catechesi e attività caritative. E dalla fede viene la speranza».

Si continua anche a collaborare con i musulmani: «Il sabato santo dell’anno scorso è venuto da me un capo della comunità islamica – racconta Nazzaro – dicendomi che una loro struttura di assistenza a vecchi, bambini e handicappati era stata colpita e non avevano più dove stare. Era la seconda volta in pochi mesi. Noi avevamo uno studentato universitario vuoto a causa della serguerra chiamato Gesù Operaio e lo abbiamo messo a loro disposizione. Sono 150 e sono ancora lì».

«Le tensioni vengono da fuori, dalle monarchie islamiche del Golfo, dalla Turchia. Anche gli americani hanno avuto un ruolo per infuocare la situazione: «Per questo non abbiamo fiducia nei bombardamenti americani. Abbiamo visto come va a finire…»

E voi, perché restate? Non siete siriani. «Ma siamo uno in Cristo. Eravamo in Israele con l’Intifada -, risponde Abou Khazen: – Ora questa è la nostra Chiesa e la nostra missione. Questa la nostra responsabilità. Se il pastore abbandona il gregge, le pecore si disperdono. Non possiamo prenderci questa responsabilità. E poi siamo consolati dal sapere che tutta la Chiesa prega per noi»

Leggi qui l’originale

Tags:
meeting di riminimeeting di rimini 2014siria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni