Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
San Giuseppe Cafasso
home iconNews
line break icon

Papa Francesco addolorato per lo sgombero dei poveri di Buenos Aires

© Flickr CC

ZENIT - pubblicato il 27/08/14

In una mail, il Papa confida di aver pianto per le famiglie e i bambini allontanati dalle proprie case

"Sembra che la crudeltà si sia instillata nei nostri cuori. Una crudeltà che indossa molti vestiti: ‘che mi interessa‘, ‘vadano a lavorare‘, ‘è gente che non si inserisce in società‘… parole che non giustificano ma manifestano tanta crudeltà".

Sono le parole addolorate di Papa Francesco scritte in una mail privata a Gustavo Vera, il fondatore della ong "La Alameda" a Buenos Aires. Motivo dell’email è l‘operazione di sgombero, effettuata tre giorni fa dalla polizia e gendarmeria nazionale, dell‘insediamento abusivo ‘Papa Francesco’ nel quartiere Lugano, con intere famiglie con molti bambini che venivano allontanati forzatamente dalle loro case.  

A darne notizia è stata ieri la stessa ong argentina, molto legata a Bergoglio, che aveva informato direttamente il Papa dello sgombero forzato. E il Pontefice confessa di "aver pianto" nel sapere che a molte famiglie di suoi connazionali è toccato subire tale umiliante sopruso.

"Ho appena letto la tua lettera – scrive Francesco all‘amico Gustavo -. La tua frase finale sintetizza i miei sentimenti: ‘Sembrava Gaza‘ e sono scoppiato a piangere. Non capisco perché. Accarezzo con le lacrime questa gente, queste madri con bambini. Quando sono tornato dalla Corea, sull‘aereo, ho parlato della crudeltà. Sembra che la crudeltà si è instillata nei nostri cuori….".

"Sono accanto a questa gente – conclude il Papa – prego e chiedo che non vengano lasciati soli. E sono vicino a voi, che siete vicini a loro. Con molto dolore nel cuore. Un abbraccio".

Tags:
papa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
7
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni