Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 21 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Francesco in Corea: una visione di dialogo, una visione di identità

papa francisco jovenes corea – it

© CTV

Don Paolo Padrini - The Huffington Post - pubblicato il 18/08/14

Lo stile del pontefice apre alla possibilità di una convivenza pacifica, è questa l'offerta cristiana che fa al mondo
La visita di Papa Francesco in Corea ha rivestito certamente una importanza enorme, sotto molteplici aspetti. Non sono un politologo e moltissimi meglio di me potrebbero parlare della rilevanza politica di questo (primo) viaggio in Asia di Francesco. Forse solo nel futuro se ne potranno raccogliere i meravigliosi frutti: e non è detto che i passi fatti in questi giorni non sortiscano l'effetto (non automatico, certamente) che l'opera di Giovanni Paolo II ha avuto sulle vicende dell'Europa dell'est.
Ci sono anche stati aspetti molto importanti dal punto di vista della fede e della esperienza religiosa: quella di Corea è una chiesa di minoranza, ma pur sempre una minoranza con i "numeri dell'est". Una chiesa comunque giovane, a contatto con la modernità (e le sue contraddizioni): quanta tecnologia abbiamo visto nelle immagini dei giovani con papa Francesco (e non mi riferisco solo alla moda dei selfie). Non è un caso che il Papa abbia pronunciato anche in questi giorni parole forti nei confronti della povertà. E non è un caso che ne abbia parlato proprio rivolto ai giovani.
C'è un tema però che mi ha molto colpito e non credo emerga immediatamente attraverso le varie cronache fatte dai giornali e TV. Solo padre Antonio Spadaro (dagli schermi di Rai News 24) – almeno per ciò che ho potuto cogliere io – ha fatto emergere in alcuni suoi interventi questo tema a mio parere davvero rilevante e fecondo per la Chiesa.
Quello che papa Francesco ha portato con sé, ancora una volta, è stato il tema del dialogo. Ma questa volta, soprattutto, questo tema già così importante è stato declinato – quasi fuso – con l'altro grande tema, quello della identità.
Non è secondario anche il riferimento che il Papa ha fatto anche dalla Corea, agli avvenimenti tragici che hanno colpito l'Iraq; avvenimenti che sono stati molto presenti nelle parole di Francesco ma che non sono stati stigmatizzati solo dal punto di vista dell'"attacco alla identità", nella difesa della visione di minoranza, quasi "combattiva", militante.

Tags:
corea del sudpapa francesco
Top 10
See More