Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconArte e Viaggi
line break icon

Un nuovo film illustra la fede e l’amicizia di J.R.R. Tolkien e C.S. Lewis

J.R.R. Tolkien and C.S. Lewis, Public Domain

Aleteia - pubblicato il 14/08/14

Sottolinea anche la rivalità letteraria tra gli autori di classici del fantasy

di Philip Kosloski

Dopo l'enorme successo degli adattamenti cinematografici delle trilogie de “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”, J.R.R. Tolkien sarà ora al centro di un film sulla sua vita personale. Se la Chernin Entertainment sta sviluppando un biopic intitolato “Tolkien”, una compagnia cinematografica indipendente più piccola guarderà alla sua vita da una nuova angolazione concentrandosi sulla sua amicizia con l'autore C.S. Lewis.

Il film si intitola “Tolkien & Lewis”, e il regista Simon West è stato scelto per produrre il cortometraggio da 18 milioni di dollari per la Attractive Films, che ha base a Londra e Brisbane. West è noto per aver diretto “The Expendables 2” e “Con Air”, e in questo caso passerà dal suo tipico genere di film di azione a dirigere un film su due docenti di Oxford. Nel team figurano anche Jacqueline Cook e Mark Cooper (“Saving Mr. Banks”).

La Attractive Films descrive il progetto come un “fantasy-dramma ambientato nella Gran Bretagna lacerata dalla guerra nel 1941, rivelando la fede, l'amicizia e la rivalità tra J.R.R. Tolkien e C.S. Lewis – che divennero poi due dei più importanti autori fantasy del mondo”. La scelta del momento storico è stata voluta, perché il 1941 ha segnato un periodo tumultuoso nella vita di Tolkien e Lewis.

Tolkien stava insegnando ad Oxford e iniziando a vedere il successo del libro per bambini che aveva scritto intitolandolo “Lo Hobbit”. Alla fine divenne così popolare che gli editori chiesero un seguito. Tolkien lavorò sodo per produrne uno, ma perfezionista com'era non poteva essere soddisfatto dallo scrivere un libro breve e semplice. Iniziò invece a scrivere “Il Signore degli Anelli”, riluttante a pubblicare qualcosa di rapido e facile – in netto contrasto con il metodo di C.S. Lewis.

Nello stesso periodo, anche Lewis insegnava ad Oxford e mieteva il successo del primo episodio della sua trilogia spaziale “Lontano dal pianeta silenzioso”. Lewis era intento a scrivere il seguito e a pubblicare la serie di lettere apologetiche cristiane che sarebbero diventate “Le lettere di Berlicche”. Tolkien disapprovava la rapidità con cui lavorava Lewis, e disprezzò il libro, pensando che Lewis non avesse elaborato in modo appropriato le sue idee teologiche (ironicamente, Lewis dedicò il suo libro a Tolkien).

Il fim cercherà di sottolineare questa “guerra di libri” tra i due autori ed esaminerà il loro stretto rapporto durante gli anni tragici della II Guerra Mondiale. Sarà interessante vedere come i cineasti ritrarranno la fede cristiana di questi due giganti della letteratura, ma sarà un elemento che dovranno inevitabilmente affrontare se vorranno rendere giustizia ai due uomini. Alla fin fine, è stata la loro fede comune a unirli e a diventare un elemento essenziale dei loro scritti fantasy.

Il film dovrebbe uscire verso Pasqua del prossimo anno, in linea con l'intenzione dei produttori di richiamare l'attenzione del pubblico basato sulla fede.

Philip Kosloski è uno scrittore e artista digitale che vive nel Wisconsin (Stati Uniti).

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
clive staples lewisfilmjohn ronald reuel tolkien
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni