Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come credere in Dio quando è morta una persona cara?

© SHUTTERSTOCK
Condividi

Ci sono momenti molto duri che fanno vacillare la fede

«In tutta questa tristezza e confusione, so con certezza che Dio mi accompagna. Gesù esce a correre con me, Maria mi abbraccia ogni notte e mi aiuta a dormire; lo Spirito Santo mi dona chiarezza per continuare a vedere che mi ama, che molti mi amano e che anch’io sono importante per gli altri. Continuo a vedere che sono preziosa ai suoi occhi, nonostante tutto. Con la mia ricerca, con il mio dolore intenso e con il mio amore per gli altri. Voglio guardare al di là del mio dolore. Guardare agli altri senza alcun interesse di soddisfare qualcosa di mio. E allo stesso tempo ricevere molto amore inaspettato e vedere come altri vedono e toccano il mio dolore. So che mi amano così e questo è molto bello. Mi sento molto piccola».

A volte sperimentiamo la solitudine e il dolore. Vediamo che la nostra sete è infinita e nulla la placa. Non troviamo il riposo a cui il cuore anela. Sono momenti di turbamento in cui vorremmo toccare il cielo con le mani e cadiamo malamente. Vorremmo vivere solo in Dio e riposare al suo fianco.

Dio ci attende, desidera che poniamo nelle sue mani ciò che ci inquieta. Il Tabernacolo, dove rinnoviamo ogni giorno la nostra alleanza con Maria, è il nostro luogo di riposo. Lì torniamo ogni volta che siamo turbati. Lì lasciamo il dolore dell’anima, le nostre paure e i nostri dubbi.

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Tags:
fedemorte
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.