Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 27 Febbraio |
San Gabriele dell'Addolorata
home iconArte e Viaggi
line break icon

Moby Dick, opera epica intrisa di fede

© Public Domain

Roberta Sciamplicotti - Aleteia - pubblicato il 01/08/14

Paolo Gulisano aiuta a riscoprire un grande classico

In “Fino all'abisso. Il mito moderno di Moby Dick” (Àncora Editrice), Paolo Gulisano aiuta a riscoprire l'epica racchiusa nel grande classico della letteratura scritto da Herman Melville nel 1851.

“Moby Dick”, spiega nella prefazione Alessandro Zaccuri, non è un romanzo, ma “una forma che contiene tutte le forme, un racconto nel quale altri racconti confluiscono come correnti nell’oceano”, “un’opera così vasta da contenere moltitudini”. Allo stesso tempo, però, è un libro “che si attiene al mandato di una semplicità sconcertante”.

Epopea dell’empietà (o forse di un empio, il folle capitano, ma talmente magnetico da trascinare con sé il resto dell’equipaggio), Moby Dick è un testo del tutto incomprensibile al di fuori della tradizione biblica nella quale si inserisce”.

Non c’è pagina del romanzo che non possa essere incrociata con una pagina o almeno con un versetto della Scrittura.

“Melville lo ripete con tutta la chiarezza che gli è possibile: il romanzo moderno o sarà sacro oppure non sarà. O accetterà di misurarsi con la condanna dell’Assoluto oppure si ridurrà a un genere di intrattenimento. Ben scritto, magari, e meglio ancora congegnato. Ma rinunciabile, trascurabile, ininfluente sulle vite e le passioni degli uomini”.

Nel testo, Gulisano spiega che l’avventura alla base del libro “è nel cuore dell’uomo”: “è un desiderio, un bisogno di viaggiare, di cercare, di andare oltre, per poi tornare e raccontare ad altri l’accaduto”. “È all’origine della narrativa”, al punto che le storie più antiche e diffuse nel mondo, a partire dai miti e dall’epica antica, sono storie di avventura.

Il libro di Melville racconta della caccia a una balena bianca di nome Moby Dick da parte di un capitano di nome Achab che conduce la sua nave, il Pequod, e il suo equipaggio, “in un folle, allucinato inseguimento del cetaceo per i mari di tutto il mondo”. Per Gulisano, il testo “è molto più profondo di quanto possa sembrare all’apparenza, assumendo una dimensione mitica”. Tutto il libro “parla di avventura, di ricerca, e di fede”.

Cesare Pavese, primo traduttore italiano del capolavoro di Melville (nel 1932), lo aveva capito bene: “Leggete quest’opera”, diceva, “tenendo a mente la Bibbia e vedrete come quello che vi potrebbe anche parere un curioso romanzo d’avventure, un poco lungo a dire il vero e un poco oscuro, vi si svelerà invece per un vero e proprio poema sacro cui non sono mancati né il cielo né la terra a por mano”.

Pavese aveva colto l’aspetto di sacralità di Moby Dick, commenta Gulisano. “Un sacro che riconduce alla Divinità, in una forma misteriosa, celata, tutta da decifrare, e alle sue manifestazioni, che agli occhi dell’uomo possono apparire anche negative, oltre che incomprensibili”.

“Moby Dick trasuda le Scritture a ogni pagina non soltanto nelle fittissime citazioni, ora esplicite ora camuffate dietro una costruzione o l’incedere di una frase, ma nella sua stessa struttura, nella concezione stessa di 'romanzo impuro'”. È dalla Bibbia che è tratto l’immenso antagonista che domina silenzioso e maestoso il romanzo: il grande pesce, il mostro, la balena, che richiama la storia di Giona.

Con Melville il racconto epico è tornato a fare capolino nella letteratura dopo qualche secolo di eclissi, ricorda Gulisano. “Melville realizzò l’epica della giovane America dell’Ottocento che aveva conquistato con la forza l’indipendenza, distaccandosi dalle sue radici britanniche ed europee, lanciandosi alla conquista di nuove frontiere. È l’epica di una nazione ma anche di un tempo, l’Ottocento positivista e scientista, che vuole sfidare le leggi della natura e di Dio, che con la tecnica decide prometeicamente di scalare i cieli”.

“Così come gli antichi poemi epici hanno influenzato profondamente tutta la tradizione culturale e letteraria dell’Occidente, costituendosi come archetipi con cui hanno continuato a confrontarsi autori di epoche successive, che li hanno considerati modelli di stile e grandi repertori di personaggi e temi, vicende e situazioni eroiche e avventurose, così l’epica dimenticata di Moby Dick, espressione della modernità occidentale, della sua ricerca, dei suoi dubbi e delle sue follie, deve tornare a stupire il lettore e a interrogare la sua coscienza”.

ACQUISTA QUI IL LIBRO

Tags:
bibbialetteratura
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
4
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
5
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
6
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni