Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconArte e Viaggi
line break icon

Sant’Ignazio di Loyola, i gesuiti e le arti

© Public Domain

Giulia Spoltore - Aleteia - pubblicato il 31/07/14

L’interesse per un uso emozionale dello spazio, ancora prima degli studi di Lanfranco sulle opere di Correggio e dell’exploit barocco, lo ritroviamo nelTrionfo della Croce di Gaspare Celio nella cappella della Passione (1596) nella chiesa del Gesù di Roma (Spinosa, 1981) che, per stilare una breve genealogia stilistica, Lanfranco citerà nella cappella Sacchetti in San Giovanni dei Fiorentini a Roma (1621-1624) e tra il 1629 e il 1632 nella volta della cappella oggi della Pietà in San Pietro in Vaticano (Pinelli Beltramini, 2000) e che, a sua volta, sarà citato da Carlo Maratti nella cappella Ludovisi in S. Isidoro agricola a Roma a metà del XVII secolo. La croce in scorcio, sollevata dagli angeli nella luce dorata della gloria divina, sarà evidentemente un’iconografia privilegiata, data la sua iconicità, per offrire un pretesto al coinvolgimento del pubblico attraverso l’espediente spaziale. Questo espediente è pensato per la prima volta, probabilmente con il contributo intellettuale del pittore gesuita Giuseppe Valeriano, proprio per la chiesa gesuita più importante già alla fine del Cinquecento.

Questo modo di pensare lo spazio in maniera illusoria risponderà bene alle necessità pastorali, ma anche economiche (si pensi alla “finta cupola” di padre Andrea Pozzo, dipinta nella chiesa di Sant’Ignazio a Roma che costò molto meno di una cupola edificata) dei gesuiti. Ricordiamo solo di sfuggita, vista la molta bibliografia esistente (Sale, 2003), i due cicli romani gesuiti più importanti della seconda metà del XVII secolo, entrambi orchestrati da padre Gian Paolo Oliva. Per il ciclo della chiesa del Gesù, con la consulenza di Bernini, fu chiamato da Genova Giovan Battista Gaulli (Enggass, 1954), il quale dipinse:La Presentazione in Paradiso dei santi gesuiti nella cupola (1672-75), il Trionfo del nome di Gesù nella volta (1676-1679) e la Visione dell’agnello mistico nell’abside (1680-1685). Una sorta di sermone visivo che spiega la mediazione che Cristo compie entrando nella storia.

Il ciclo della Chiesa di S. Ignazio (1685-1694) vede coinvolto padre Andrea Pozzo (Kerber, 1971) come artefice. Nel Trionfo di Sant’Ignazio il Raggio di luce che attraverso S. Ignazio si diffonde da Cristo alle Quattro Parti del Mondo e dal Fuoco Sacro che simboleggia il ruolo e il nome del fondatore (dal latino ignis) assimila la missione di Ignazio e dei suoi discepoli a quella di Cristo (nei cartigli “Ignem veni mittere in terram, et quid volo nisi ut accendatur”; “Sono venuto a portare il fuoco sulla Terra, e come vorrei fosse acceso” Lc 12, 49). Come emerso sinora il rapporto tra i gesuiti e l’arte fu intenso e spinse gli artisti, per finalità pastorali e spirituali, a riflettere sullo stile, cercando vie nuove per dire la fede, tuttora valide e di straordinario fascino anche per il fedele contemporaneo.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
arte cristianagesuiti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
6
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni