Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconChiesa
line break icon

Il “mea culpa” di Papa Francesco con gli evangelici

AFP PHOTO / OSSERVATORE ROMANO

ITALY, Caserta : This handout picture released by the Osservatore Romano shows Pope Francis greeting an unidentified woman during the Pope's visit to the Evangelical Church of Reconciliation in Caserta, on July 28, 2014. Pope Francis is in Caserta for a private visit to meet with the pastor. AFP PHOTO / OSSERVATORE ROMANO

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 28/07/14

Il Pontefice a Caserta si è scusato per l'atteggiamento cattolico verso i pentecostali durante il fascismo

Il pastore Traettino – che il primo giugno scorso aveva partecipato all’incontro del Papa allo Stadio Olimpico di Roma con il Rinnovamento nello Spirito – ha ricordato la fatica di Francesco nel venire una seconda volta a Caserta e ha affermato: "Con uomini come lei c’è speranza per noi cristiani!". Ha quindi parlato dell’unità della Chiesa fondata su Gesù Cristo. Ha detto che il centro della nostra vita è essere nella presenza di Gesù e che la fede è un incontro personale con Lui. Il Papa, da parte sua, ha parlato della diversità che non è divisione e ha ricordato chi fa l’unità nella Chiesa: “Lo Spirito Santo fa la diversità nella Chiesa e questa diversità è tanto ricca, tanto bella; ma poi, dopo, lo stesso Spirito Santo fa l’unità. E così la Chiesa è una nella diversità. E per usare una parola bella di un evangelico, che io amo tanto: una diversità riconciliata dallo Spirito Santo”. L’unità – ha sottolineato ancora – non è uniformità, perché "lo Spirito Santo fa due cose: fa le diversità dei carismi e poi fa l’armonia dei carismi": l’ecumenismo è proprio cercare che "questa diversità sia più armonizzata dallo Spirito Santo e divenga unità" (Radio Vaticana, 28 luglio).

Secondo il vaticanista della Stampa Andrea Tornielli: “Le sobrie parole usate questa mattina da Papa Francesco nel dialogo con la comunità evangelica pentecostale del pastore Giovanni Traettino a Caserta s’inseriscono nel cammino inaugurato da san Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo del 2000”. Perché – ricorda Torniell – “In quella occasione e per quella occasione, Papa Wojtyla volle che si preparasse un gesto penitenziale, una richiesta di perdono per le colpe e gli errori commessi dai cristiani – e dagli uomini di Chiesa – nel corso della storia”. Quell’iniziativa, alla quale era contrario anche qualche cardinale temendo richieste di perdono poco fondate sulla realtà degli avvenimenti storici, corrispondeva al cuore di Giovanni Paolo II: la Chiesa non aveva paura a riconoscere le infedeltà, gli eccessi, le strumentalizzazioni, la violenza, che nel nome del Dio cristiano erano stati compiuti lungo i secoli (Vatican Insider, 28 luglio).

Nello specifico il Papa ha chiesto scusa ai fratelli pentecostali per l’atteggiamento cattolico durante il fascismo: molti sono stati i parroci che hanno consegnato i pastori della piccola chiesa pentecostale allo squadrismo fascista che in nome dell’intolleranza verso tutte le confessioni acattoliche hanno perseguitato anche loro, quasi al pari dell’ebraismo. La persecuzione mussoliniana culmina nella circolare Buffarini-Guidi del 1935, che vieta il culto pentecostale in tutto il Regno in quanto “esso si estrinseca e concreta in pratiche religiose contrarie all’ordine sociale e nocive all’integrità fisica e psichica della razza” (Vatican Insider, 28 luglio).

Così Papa Francesco: “Tra quelli che hanno perseguitato e denunciato i pentecostali, quasi come fossero dei pazzi che rovinavano la razza, c’erano anche dei cattolici: io sono il pastore dei cattolici e vi chiedo perdono per quei fratelli e sorelle cattolici che non hanno capito e sono stati tentati dal diavolo”. E’ questo il mea culpa pronunciato oggi dal Papa incontrando la comunità evangelica di Caserta guidata dal pastore Giovanni Traettino (Ansa, 28 luglio).

Francesco ha quindi risposto a coloro che sono rimasti stupiti per il fatto che il Papa sia andato a visitare i pentecostali. Ma lui ha restituito la visita che gli avevano fatto a Buenos Aires: “Qualcuno sarà stupito: ‘Ma, il Papa è andato dagli evangelici’. Ma è andato a trovare i fratelli! Vi ringrazio tanto, vi chiedo di pregare per me, ne ho bisogno … perché almeno non sia tanto cattivo. Grazie!” (Radio Vaticana, 28 luglio).  

Tags:
chiesa pentecostaleecumenismopapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
7
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni