Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconNews
line break icon

La pena di morte è incostituzionale

© Public Domain

Aleteia - pubblicato il 17/07/14

Sentenza storica in California di un giudice federale che ha definito "disfunzionale" il sistema

“Disfunzionale e anticostituzionale”. È quanto deliberato dal giudice federale della California Cormac Carney in merito allo strumento della pena di morte che costringe i detenuti ad aspettare per decenni prima che la condanna sia eseguita. Una decisione importante, arrivata in seguito all’annullamento della sentenza di morte emanata nel 1995 nei confronti di Ernest Jones per lo stupro e l’omicidio della madre della sua ragazza, che potrebbe decretare la fine delle esecuzioni capitali. 
(Redattore Sociale, 17 luglio)

Il giudice – nominato dall’allora presidente George W. Bush – ha spiegato che, da quando la California ha ripristinato la pena di morte nel 1978, più di 900 persone hanno subito una condanna a morte, ma che solo 13 sono state eseguite.
(Tmnews, 17 luglio)

La pena di morte non funziona
La sentenza "è veramente storica", ha commentato Gil Garcetti, ex procuratore distrettuale di Los Angeles, che si batte contro la pena capitale. "Prova ulteriormente che la pena di morte non funziona, che ha costi esorbitanti, è ingiusta e non serve alcuno scopo legittimo. L’unica soluzione è rimpiazzare la pena di morte con l’ergastolo, senza possibilità di ottenere la libertà condizionale".

La pena di morte – secondo il rapporto diffuso proprio il 17 luglio a Roma da Nessuno Tocchi Caino – è ancora legalmente ammessa in 37 paesi del mondo. Sul terribile podio delle prime tre nazioni che nel 2013 hanno compiuto più esecuzioni capitali figurano tre paesi autoritari: Cina, Iran e Iraq. La relazione sottolinea come la Cina da sola abbia effettuato 3.000 esecuzioni, circa il 74,5% del totale mondiale (4.046) registrato nel 2013. 
(Huffington Post, 17 luglio)

LEGGI ANCHE:

PAPA FRANCESCO RICEVE LA MADRE DI UN CONDANNATO A MORTE

SOSPESA PENA CAPITALE NELLO STATO DI WASHINGTON

IL PERDONO LO SALVA DALLA PENA DI MORTE

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
diritti umanipena di morte
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni