Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 24 Giugno |
San Giovanni Battista
home iconNews
line break icon

Gaza: domani una nuova tregua e Israele si scusa per bimbi uccisi

© Public Domain

Agi - pubblicato il 17/07/14

Fonti israeliane parlano di un nuovo stop alle ostilità dall'alba di domani mattina

 Israele e Hamas si sono accordati per una nuova tregua a partire dall’alba di domani, le 5 ora italiana. La notizia arriva da fonti israeliane. Intanto si sta per cobncludere la finestra di 5 ore per la tregua umanitaria di oggi, concordata per dare un po’ di respiro alla popolazione, provata da 9 giorni di braccio di ferro. Ma si e’ combattuto fino all’ultimo. Pochi minuti prima che entrasse in vigore, tre palestinesi sono rimaste uccisi a Gaza, sotto le macerie di una casa colpita a Rafah e una raffica di razzi e’ partita alla volta di Israele. E anche durante la treguia non sono mancati momenti di tsione e accuse. Due ore dopo l’entrata in vigore della tregua umanitaria tra Hamas e Israele promossa dall’Onu, colpi di mortaio sono stati lanciati da Gaza all’indirizzo di Israele: lo ha denunciato l’esercito israeliano. Ma da Gaza non e’ arrivata alcuna conferma del lancio. Hamas ha declinato ogni responsabilita’: "Stanno mentendo, tutte le fazioni palestinesi continuano ad osservare la tregua", ha riferito una fonte anonima. "Gli israeliani cercano solo un pretesto per riprendere a uccidere".

In realta’ non e’ chiaro neanche cosa sia stato lanciato: secondo alcune fonti, due, forse tre razzi. Di certo, secondo i media locali, intorno a mezzogiorno gli allarmi si sono attivati in varie localita’ israeliane e poco dopo e’ arrivato il comunicato dell’esercito, secondo cui i colpi sono caduti nel Consiglio Regionale di Eshkol, senza provocare danni, ne’ vittime. Intanto il presidente israeliano uscente, Shimon Peres, ha chiesto scusa ai palestinesi per l’uccisione dei quattro ragazzini su una spiaggia di Gaza. Intervistato dalla Bbc, Peres si e’ detto "profondamente dispiaciuto" per le giovani vittime, la cui morte – ha detto – e’ stata conseguenza di un incidente.

Nel frattempo le autorita’ israeliane hanno fatto sapere di aver avviato un’inchiesta per capire la dinamica dell’accaduto. Peres ha detto chiaramente che l’accaduto "non e’ stato intenzionale" e si e’ detto "molto dispiaciuti di aver visto uccisi quattro ragazzini". Il presidente uscente ha pero’ puntato l’indice anche sul fatto che i palestinesi non ascoltano gli avvertimenti di Israele: "Penso che l’aviazione presti la massima attenzione a non colpire i piu’ piccoli ed e’ stato un incidente. Ma era una zona che avevamo avvertito sarebbe stata bombardata perche’ c’e’ una grande concentrazione di armi. E purtroppo (i palestinesi) non tengono lontani i bambini".

Tags:
conflitto israelo palestinese
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
6
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni