Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’Eucarestia, una compagnia amorosa

Salt and Light TV
Condividi

"Quando apro la mia giornata con la celebrazione della messa, mi stupisco di quel pane e di quel vino"

di Tommaso Pedroli

Una parte considerevole del lavoro in parrocchia per un sacerdote è dedicato alla catechesi sacramentale e in particolare alla preparazione alle prime comunioni. In ognuno dei centosessanta bambini che frequentano il catechismo rivedo il mio volto, le mie attese e la semplicità di quando avevo la loro età. E in un certo senso ogni volta che entro in un’aula è per me come un tuffo nel passato.

Torno spesso agli anni del mio catechismo, quando ogni lezione era una novità e la possibilità di dare la vita a Gesù attraverso il sacerdozio si faceva strada in me come intuizione. Mi ricordo in particolare un giorno in cui la catechista ci chiese di disegnare quello che ci sarebbe piaciuto diventare da grandi. Istintivamente, sul foglio tracciai uno schizzo del frate portinaio della mia parrocchia che ogni domenica, dopo la messa, portava la comunione agli anziani del quartiere. Lo incrociavo sempre sulla strada del suo ritorno, con una piccola custodia eucaristica ormai vuota, carico dei molti anni di umile servizio, eppure leggiadro e lieto. Il mio primo ricordo dell’eucarestia è legato alla donazione di fra’ Cirillo: non è possibile dare la vita per il mondo se non guardando e assimilandosi alla consegna totale che Gesù fa di sé nel sacramento.

Sono dovuti passare molti anni perché potessi comprendere con che profondità Dio aveva seminato in me il desiderio di servirlo guardando a quell’anziano frate. Il giorno della mia prima comunione stette al mio fianco con gioia e sapienza. Con il suo silenzio e la semplice fedeltà alla sua vocazione mi stava accompagnando nella scoperta dell’amorosa compagnia di Dio alla vita di ogni uomo. Oggi, quando apro la mia giornata con la celebrazione della messa, mi stupisco ogni volta di quel pane e di quel vino fra le mie mani, non potendo non chiedere la stessa totale donazione.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.