Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Quella voce che impedì alla madre di Thiago Silva di abortire

Condividi

"E' peccato". Così nacque un campione.

«Mi misi a piangere addosso a mio padre dicendogli "papà non voglio abortire, però non posso permettermi di avere un figlio" ha raccontato Angela. A convincerla fu suo nonno: «Mi impedì di farlo, di commettere un peccato».
Angela è la madre di Thiago Silva, difensore già del Milan, oggi del Paris Saint-Germain e capitano della nazionale brasiliana. Nazionale che stasera dovrà fare a meno di lui nella seminfale del Campionato del Mondo con la Germania, perché squalificato.

Thiago Silva è nato il 22 settembre 1984 nella favela di Santa Cruz, a  Río de Janeiro, in una famiglia povera e in un contesto duro e pericoloso. A 14 anni ha dovuto lottare, vincendo, anche contro la tubercolosi.
Sulla sua storia ha realizzato un bel servizio, a tratti toccante, la principale tv brasiliana, Globo, che lo ha mandato in onda a giugno.

Qui l’originale

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni