Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Non volevo più vivere, poi ho incontrato Lui…

Silvia Sala

Carly Andrews - Aleteia - pubblicato il 02/07/14

Ha trasformato il mio cuore di pietra spezzato in un cuore gioioso di carne.

Volevo gridarlo dai tetti: “GESÙ È VIVO! GESÙ È REALE! È davvero qui, nella carne, nell’ostia! LO AMO!”

Quel Natale sono tornata in Inghilterra e l’ho detto a chiunque volesse ascoltare e anche a chi non voleva farlo. I miei amici e i miei familiari hanno pensato che avessi perso il senno, ma non riuscivo a fermarmi. Questo incontro con il suo potere di guarigione traboccava dal mio cuore e non potevo fare a meno di condividerlo con chi era attorno a me.

Volevo raccontare a tutti del nuovo amico che mi ero fatta, della presenza reale del corpo di Cristo nell’Eucaristia e di come mi aveva restituito la mia vita, o meglio di come mi aveva portato a una nuova vita.

Mi è venuto un appetito insaziabile per il Signore. Volevo scoprire di più sulla mia fede; ho iniziato ad assistere alla Messa quotidiana e all’adorazione, e ad andare per le strade a evangelizzare.

La Messa era trasformata per me. Non era più qualcosa a cui assistere semplicemente, ma qualcosa a cui partecipavo. Non erano solo parole aride e astratte, era la Parola di Dio, ovvero la presenza di Dio. Stavo ricevendo il corpo e il sangue di Cristo, stavo partecipando al suo atto sacrificale salvifico: la Sua morte sulla Croce, la Sua resurrezione.

Tutto ciò riguardava il corpo, il corpo e il sangue di Cristo: era ciò che mi era mancato per tutta la vita, una comunione con la carne di Cristo, la mia che incontrava la Sua, un incontro reale e concreto tra Lui e me, che ha portato il mio essere piccolo, distrutto e infelice alla vita gloriosa e gioiosa in Lui.

Amen!

[Traduzione a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
comunionecorpus dominitestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni