Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
Paolino di Nola
home iconStile di vita
line break icon

Demetrio Albertini: in Dio trovo “l’ancora di sostegno”

© calciostreaming

Aleteia - pubblicato il 01/07/14

L'ex centrocampista del Milan e della Nazionale si racconta in una veste inedita

Con quasi 300 partite disputate con la maglia rossonera e 79 in Nazionale, Demetrio Albertini rimane il simbolo di un calcio giocato con eleganza, signorilità e rispetto per l’avversario. Capodelegazione ai Campionati del mondo in Brasile, in una intervista A Sua Immagine (21 giugno) il vicepresidente della Federazione italiana gioco calcio ha rivelato: “la fede è parte integrante della mia vita, mi piace essere riuscito a trasferire ai bambini questo dono che i miei genitori mi hanno insegnato con così tanto impegno. Per questo, nel mese di maggio, tutti assieme andiamo alle processioni mariane”.

In questo cammino spirituale, l’ex centrocampista che ha vinto cinque scudetti e una Champions League con il Milan ha raccontato di essere stato accompagnato da molti sacerdoti: “In certi periodi della carriera sportiva sono stato molto aiutato dai cappellani di Milanello. Tanti sono i ricordi legati all’oratorio, ai primi calci al pallone, il cuore che batteva all’impazzata perché, nonostante il campetto fosse chiuso, scavalcavo il cancello per andare a giocare”.

Sempre a proposito degli oratori come fucina per formare gli atleti del futuro: “Innanzitutto bisogna dire che la Chiesa ha capito da sempre l’importanza dello sport per far avvicinare i giovani alla parrocchia”. A sua avviso, tuttavia, “chi sbaglia di più sono i genitori, che mettono troppa pressione ai figli e si creano aspettative elevate non appena si intravede un briciolo di talento nello sport”, ed ecco quindi che “la tendenza è bypassare gli oratori e approdare al più presto alle scuole calcio. Cosa sbagliatissima, perché la vita d’oratorio consente di crescere dal punto di vista umano, con il senso del gruppo e con tanti piccoli particolari che rendono felice l’esperienza sportiva di un adolescente”.

“Il primo valore che ho imparato frequentando i campi di calcio – ha aggiunto Albertini – è da sempre il rispetto, non solo dell’avversario ma anche dei propri compagni, per il raggiungimento dell’obiettivo”. Parlando sempre di testimonianza in ambito sportivo, ha poi ricordato il suo impegno “contro le bestemmie in campo, imprecazioni che ho sempre giudicato come frutto di ignoranza e superficialità. All’epoca qualcuno mi ha accusato di aver condotto una sorta di crociata, ma non credo in fondo di aver esagerato. Da cristiano e da persona civile mi hanno sempre dato molto fastidio le persone che offendono Dio senza rispetto. La gioia più grande è stata vedere che molti di loro hanno smesso di farlo”.

L’ex campione del Milan ha poi rimarcato un altro aspetto della vita cristiana dei calciatori, talvolta messo in discussione: “Ho sempre tenuto a fare il segno della croce prima di entrare in campo, un gesto che non è mai stato fatto in maniera automatica ma sempre in modo sentito e spontaneo”. 

Tags:
calcio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni