Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Cleopa
home iconChiesa
line break icon

Il Rinnovamento è un modello per la Chiesa

© Public Domain

Città Nuova - pubblicato il 21/06/14

Parla il presidente del movimento, Salvatore Martinez e traccia un bilancio dell'incontro con Papa Francesco

Le immagini dello stadio Olimpico di Roma, occupato in tutti i suoi spazi da tifosi dello Spirito restano un’immagine emblematica della vitalità di un movimento ecclesiale diffusissimo in Italia e all’estero. Papa Francesco, quel primo giugno ha pregato con loro, si è inginocchiato, ha usato parole di incoraggiamento e di monito. Abbiamo chiesto a Salvatore Martinez, presidente del Rinnovamento nello Spirito, di darci una valutazione dell’incontro e di quanto è seguito.

Passata la grande festa e la “sbornia” di Pentecoste, ci può fare un bilancio dell’incontro con il papa?
Il papa non è venuto solo a servire questo evento, ma se ne è anche servito. È venuto, cioè, a servire 52 mila fedeli “convocati dallo Spirito”, come parte integrante del programma della Convocazione ed era la prima volta nella storia che un papa si univa ad una Convocazione di Rinnovamento. E lo ha fatto con la medesima confidenza e intensità che usava all’indirizzo del Rinnovamento in Argentina, da consigliere spirituale del movimento, entrando nelle dinamiche spirituali caratteristiche del movimento stesso. Lo ha fatto in straordinario spirito di unità e di comunione, espresse nei gesti, nei modi, nei tempi con i quali ha voluto partecipare e presiedere la parte finale del nostro primo giorno di Convocazione allo Stadio.
E dicevo che se ne è anche “servito”, nel senso più nobile e provvidenziale del termine, perché con la sua presenza e azione allo stadio, papa Francesco ha voluto ricordare alla Chiesa che “la corrente di grazia” del Rinnovamento carismatico è immagine stessa della Chiesa che si rinnova, che vive dell’unzione che viene dallo Spirito più che delle funzioni e di organizzazione. Una Chiesa che nasce e rinasce sempre nella grazia della Pentecoste e dei carismi dello Spirito. Per questo sostengo che l’evento ci ha superato negli esiti: la co-essenzialità nella Chiesa dei due profili gerarchico e carismatico, con Francesco non sono più solo in dialogo fecondo, ma si fondono, appaiono l’uno nell’altro. E ciò dovrà potere avvenire sempre per ogni componente della Chiesa. Il papa stesso si è posto come un animatore carismatico, mostrandoci cos’è l’adorazione dello Spirito Santo quando si è posto in ginocchio dinanzi al mondo intero. Dunque, pensando alla diffusione dei carismi e alla nuova evangelizzazione sostenuta dallo Spirito Santo, la Convocazione di Roma rappresenta un regalo grandissimo che tutti i movimenti ecclesiali ricevono.

Quale delle sollecitazioni del papa le sono sembrate più adatte alla situazione storica di RnS?
Il papa ha elencato gli elementi costitutivi del Rinnovamento e ci ha messo in guardia: diffusori dello Spirito sì, controllori no. Servitori sì, capi no. Un richiamo decisivo per un movimento che non ha un fondatore, non ha una regola, non è una nuova spiritualità, non ha un impegno apostolico predeterminato, ma che vive della libertà dello Spirito. Il rischio di personalizzare, di sminuire l’opera di Dio è sempre in agguato. Negli anni, con il crescere dell’esperienza che dà sicurezza, può diventare un pericolo. Il papa mette in guardia tutti: più libertà dello Spirito e meno regole, meno organizzazione. Non c’è dubbio, però, che il papa ha anche indicato nel Rinnovamento un modello per la Chiesa: soprattutto nell’evangelizzazione con la Parola di Dio, nell’adorazione e nell’ecumenismo spirituale come forma di preghiera che riconcilia.

L’indicazione dell’amore per i poveri, i migranti, com’è risuonata in voi?
A Lampedusa, come in Moldova o in Terra Santa, nelle carceri e nei luoghi di maggiore immigrazione siamo presenti con comunità, missioni, opere, iniziative varie. Davanti al papa abbiamo preferito portare e presentare il popolo di Dio piuttosto che raccontare le singole opere del movimento, in sintonia profonda con quello che il papa ci ha ricordato perché questa “corrente di grazia” s’incarni nella storia. C’è nel Rinnovamento un’attenzione sempre più grande alle povertà spirituali e materiali. È un punto distintivo del nostro cammino.

  • 1
  • 2
Tags:
rinnovamento spirito santo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni