Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconNews
line break icon

Un calcio per la scuola

© Public Domain

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 18/06/14

Le iniziative per i bambini e i giovani delle favelas brasiliane

Pieni di passione per il calcio, ma ancor di più pieni di passione per i poveri della loro terra. Parliamo di campioni del calcio brasiliano di ieri e di oggi che hanno deciso di usare proventi e notorietà per dare un calcio sì, ma non al pallone, bensì all’indigenza e all’emarginazione sociale.

Come racconta Avvenire, principio è stata “Gol de letra”, la fondazione messa in campo nel 1998 in Francia dal fratello di Socrates, Raì campione del mondo con la Seleçao a Usa 94 nella finale vinta ai rigori contro gli azzurri di Sacchi. Un’idea quella della Fundaçao, nata nella vita agiata trascorsa nei boulevard parigini, quando Raì e il suo compagno di squadra nel Paris Saint Germain il poliglotta Leonardo, decisero che era tempo di fare qualcosa di concreto per i bambini di San Paolo.

Ecco che sorgono in Brasile scuole-calcio che permettono di emanciparsi dalla strada, dal degrado, dalle gang. Scuole di vita, prima ancora che di sport, in cui si insegna l’impegno e la dedizione, in cui devi andare bene nella scuola tradizionale per poter restare ad allenarti: studio e sport, contro povertà e malavita.

E’ con questi obbiettivi che una parte dei guadagni di Raì e Leonardo e dei calciatori amici che hanno coinvolto, è andato a costituire il fondo che, a partire dalla Comunità di Vila Albertina a San Paolo, consente di seguire ogni stagione scolastica oltre mille ragazzi in età compresa tra i 7 e i 24 anni ai quali oltre al calcio, vengono organizzati corsi di informatica, arti visive, teatro, musica e samba.

Un progetto simile a quello – ancor più sviluppato – creato dal mitico Arthur Antunes Coimbra, in arte Zico, l’uomo dei gol segnati con il Flamengo: 333 in 435 partite, al Maracanà, che ad oggi ha aperto ben 25 college in tutto il paese.

Tags:
brasilecalciomondiali di calcio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni