Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
San Giuseppe da Copertino
home iconChiesa
line break icon

E’ necessario fare la Cresima prima di sposarsi?

Avanguard Photography CC

Credere - pubblicato il 16/06/14

Oppure è importante anche rispettare i giovani che si trovano in crisi di fede?

Il Codice di Diritto Canonico afferma: “I cattolici che non hanno ancora ricevuto il sacramento della Confermazione, lo ricevano prima di essere ammessi al Matrimonio, se è possibile farlo senza grave incomodo” (canone 1065).

E' necessario che i futuri sposi siano consapevoli dell'importanza della Cresima, come sacramento della maturazione cristiana e della conferma di quelle promesse che nel Battesimo hanno fatto i genitori e i padrini. Molti giovani però nel corso degli anni si allontanano dalla fede e giungono al Matrimonio privi di Confermazione. Come conciliare, per essi, l'“obbligatorietà” della Cresima e quanto prescrive il canone 1065?

La risposta sta nella seconda parte del canone stesso: “Se è possibile farlo senza grave incomodo”. Il “grave incomodo” è rispettare i giovani che si trovano in crisi di fede, non obbligandoli ad esibire il “certificato di Cresima”, privo di valore spirituale, ma unicamente necessario per le nozze.

Questo non esclude l'invito a porsi il problema e a verificare in un contesto di maturità psico-fisica e intellettuale il rifiuto della Cresima, in particolar modo alla luce della scelta del Matrimonio-sacramento.

“Grave incomodo” è anche quando due giovani vivono in situazione coniugale irregolare (conviventi o sposati solo civilmente). In questi casi la Cresima non può precedere il Matrimonio-sacramento, “mancando quella fondamentale conversione che è condizione necessaria per ricevere la grazia del Signore” (cfr. Pastorale dei divorziati risposati n. 36).

Tags:
cresimamatrimoniosacramenti

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
3
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni