Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconStile di vita
line break icon

L’edicola confiscata diventa un avamposto della legalità

© Public Domain

Città Nuova - pubblicato il 04/06/14

A Pisa, un’edicola confiscata per sospetta infiltrazione malavitosa si trasforma in un punto di promozione della legalità

19 luglio 2013: in “Borgo Stretto”, nel cuore di Pisa – via che rappresenta un punto di passaggio obbligato per migliaia di studenti e lavoratori e che, ogni giorno, conduce chissà quanti turisti verso piazza dei Miracoli – una piccola edicola viene confiscata per sospetta infiltrazione malavitosa.

L’episodio non sfugge all’attenzione dei media locali e della gente del posto, colta a sorpresa da un fenomeno che immaginava relegato soltanto a una parte della Penisola; eppure, mentre la giustizia fa il suo corso ed il piccolo chiosco esibisce mestamente le sue serrande abbassate, alcune associazioni – trainate dalla cooperativa sociale Axis e supportate da Libera, Ora Legale e dal Master APC di Pisa (Analisi, Prevenzione e Contrasto della criminalità organizzata e della corruzione) – si mettono “in rete” e danno vita a un’idea ardita: utilizzare il chiosco come base di un progetto di riutilizzo sociale.

E, così, il 14 maggio 2014 questa idea diventa realtà: il chiosco riapre, per essere, stavolta, non più solo un punto-vendita di quotidiani e riviste, ma anche un luogo di scambio di culture e saperi digitali, o meglio, come ben sintetizzato dal referente provinciale di Libera, Fabrizio Tognoni, «un centro di riflessione e di promozione della cultura della legalità democratica, della solidarietà e dell’antimafia sociale».

Il progetto – che colpisce anche per il fatto di non avere precedenti, né punti di riferimento cui guardare – nasce dalla capacità di guardare negli occhi le piaghe sociali e di affrontarle a viso aperto, come ci confida Davide Nesti, presidente del CdA della Axis, il quale, pur avendo speso buona parte della sua vita in iniziative di rilievo sociale, non avrebbe certo immaginato di dover gestire un bene confiscato alla mafia nel pieno centro di Pisa.

Ciò nonostante, il senso di amarezza ha subito ceduto il posto ad una convinta reazione: ed è per questo che, insieme ai tanti altri promotori, Davide ci ha messo non solo la faccia, ma anche “le tasche”, essendosi accollato – come è stato ben evidenziato nella conferenza stampa di presentazione del progetto – il rischio di impresa.
Nella conferenza stampa di presentazione del progetto, non sono mancati l’entusiasmo e la riconoscenza verso questa iniziativa ed i suoi promotori, così come non mancherà l’appoggio della collettività, specie a partire dalle nuove generazioni, che – assicura Marilù Chiofalo, assessore alla legalità del Comune di Pisa – sosterranno con le loro scuole la parte culturale del progetto.

Insomma – per dirla alla maniera del Piccolo Principe, un personaggio che ci ha insegnato a sognare – per ogni fine c’è un nuovo inizio.

Qui l’articolo

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni