Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 14 Aprile |
Beato Rolando Rivi
home iconApprofondimenti
line break icon

Chi sono e cosa vogliono le teologhe cristiane in Italia?

Russell Mondy / Flickr CC

Roberta Sciamplicotti - Aleteia - pubblicato il 30/05/14

Uno studio fotografa una realtà a molti sconosciuta

Qual è il volto delle teologhe cristiane in Italia e cosa sognano per le Chiese del terzo millennio? Ha provato a rispondere a queste domande la sociologa dei fenomeni culturali e religiosi Carmelina Chiara Canta, che ha disegnato “un identikit particolareggiato, anche se ancora non esaustivo” di questa “realtà misconosciuta, quasi nascosta agli occhi dei credenti – e non solo” (Avvenire, 27 maggio).

Lo studio è contenuto nel libro “Le pietre scartate” (Franco Angeli), che riprende un’espressione evangelica in modo non rivendicativo, ma per illuminare, come ha spiegato l'autrice, la vita di “donne non sempre valorizzate nei ruoli prestigiosi e nei palazzi del potere”, dove anche le religioni preferiscono gestire tutto “in termini esclusivi e maschili”.

“Sentivo e sento la necessità di comprendere una problematica trascurata dalla sociologia e dalla sociologia della religione in particolare, un mondo anch’esso maschile come quello delle Chiese, poco sensibile alle questioni maschile-femminile e ancor più al binomio genere-religione”, ha aggiunto la Canta.

Il testo si basa su un questionario inviato on-line dal maggio 2012 al maggio dello scorso anno a 335 teologhe cristiane (295 cattoliche, 36 tra battiste, metodiste e valdesi, 2 anglicane e altrettante ortodosse), al quale hanno risposto in 181, laiche e religiose, “un numero consistente che ci autorizza a parlare di un campione probabilistico o significativo”.

La metà delle interpellate ha fra i 46 e i 65 anni, ma avanzano le giovani tra i 23 e i 45 anni (35%). Il 56% è nubile (single o consacrata), il 34% è sposata con rito cattolico.

Una prima questione aperta è la difficoltà di mantenersi con il lavoro teologico, perché le cattedre provvisorie non consentono di arrivare a fine mese, anche se, osserva la Canta, “il curriculum scientifico è di buon livello e molte hanno i requisiti per accedere all’insegnamento accademico”.

La loro presenza come docenti nelle università pontificie è stata ed è poi “marginale e minoritaria rispetto agli uomini (presbiteri)”, ma sono comunque “presenti e attive in associazioni teologiche e, talvolta, con ruoli di responsabilità”.

Cosa sognano queste donne, che spesso si sentono “invisibili” nei momenti decisivi della vita ecclesiale? Il sogno più condiviso (da 17 intervistate) riguarda il futuro ecclesiale: “Si 'immagina' una Chiesa che, al suo interno, viva il Vangelo e realizzi la collegialità e, all’esterno, che abbia una diversa collocazione nella storia e un rapporto più sereno con la modernità e col mondo, come auspicato dal Concilio”.

Un altro sogno espresso con molta forza riguarda “la valorizzazione e il riconoscimento del ruolo e della competenza della donna, variamente coniugato, sul piano del riconoscimento culturale, non solo per la specificità del femminile nelle relazioni ma nella valorizzazione di essa”.

L'obiettivo, quindi, è quello di “essere davvero l’altra metà del cielo; basta documenti sul genio delle donne ma riconoscimento di fatto e che i dicasteri vaticani e diocesani siano gestiti da laiche e laici”. “Come afferma il cardinale Kasper, 'la Chiesa senza le donne è un corpo mutilato'. È insensato continuare a parlarne senza ascoltarle”.

Tags:
teologia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
5
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
6
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni