Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Beata Savina Petrilli
home iconNews
line break icon

Cristiano Ronaldo disse al fratello: “Se vinco la Champions, smetti di bere”

© FRANCISCO LEONG / AFP

Portugal, Lisbon : Real Madrid's Portuguese forward Cristiano Ronaldo celebrates after scoring during the UEFA Champions League Final Real Madrid vs Atletico de Madrid at Luz stadium in Lisbon, on May 24, 2014. Real Madrid won 4-1. AFP PHOTO/ FRANCISCO LEONG

Aleteia - pubblicato il 28/05/14

Ecco la storia che sta dietro all'abbraccio tra CR7 e un "misterioso ragazzo" dopo la finale vinta dal Real Madrid

Chi è il misterioso ragazzo che Cristiano Ronaldo ha abbracciato a lungo dopo la finale di Champions (e di cui tutti i giornali parlano)? Si chiama Hugo e non è un suo ex-compagno di squadra ai tempi dello Sporting, nè un tifoso-amico di CR7. E’ suo fratello. E il loro abbraccio commovente nasconde una storia di amore fraterno.

Promessa tra fratelli
Hugo ha infatti rivelato un aneddoto sulla notte magica di Lisbona. Suo fratello Cristiano lo avrebbe convinto a fare un patto prima della finale. "Se io vinco la Champions, tu la smetti di bere". Hugo, da diversi anni, ha problemi con l’alcol, esattamente come il padre di Ronaldo, morto alcolista 9 anni fa. E il Pallone d’Oro, come scrive Gazzetta.it il 28 maggio, non vuole vivere lo stesso dramma con un’altra persona cara e amata. Da qui la promessa, poi mantenuta, del campione lusitano. Ora tocca a Hugo.

Ronaldo non ha brillato particolarmente durante il match ma dopo la vittoria per 4-1 sull’Atletico il suo pensiero non si è rivolto (solo) alla gloria personale ma al fratello Hugo: lo ha raggiunto a torso nudo e gli ha regalato la sua maglia numero 7. La stessa che, qualche ora più tardi, Hugo ha pubblicato su Facebook. 

Un campione di abbracci
Non è la prima volta che CR7 si dà agli "abbracci". Era accaduto durante un’amichevole contro il Chelsea, nell’estate 2013. In quell’occasione Ronaldo aveva abbracciato a lungo un ragazzo che aveva invaso il campo di gioco.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=R4IwD1odmLg%5D

Tags:
culturasport
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni