Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 06 Marzo |
San Julián di Toledo
home iconNews
line break icon

A sorpresa il Papa pranza con i francescani del convento di San Salvatore

AFP PHOTO/POOL/MENAHEM KAHANA

DEHEISHEH : Pope Francis is greeted by children from nearby Palestinian refugee camps on May 25, 2014 during a visit to the Deheisheh camp, on the outskirts of the biblical city of Bethlehem. Pope Francis made an impassioned plea for the protection of children at a mass in Bethlehem's Manger Square in the West Bank, where rights groups say minors are mistreated by Israel. AFP PHOTO/POOL/MENAHEM KAHANA

Miriam Mezzera - pubblicato il 26/05/14

“Lo abbiamo saputo in tarda mattinata, ed è stata una sorpresa!”

“Papa Francesco è un Papa pieno di sorprese. È imprevedibile” aveva detto Padre Pizzaballa nei giorni precedenti la visita del Papa. E in effetti, oggi, i francescani del convento di San Salvatore si sono trovati come ospite a pranzo proprio il Santo Padre.

“Lo abbiamo saputo in tarda mattinata, ed è stata una sorpresa!” racconta Fra Bernardo, giovane frate messicano che vive a San Salvatore. Sembra che Papa Francesco abbia deciso domenica sera di cambiare il programma di oggi, preferendo un semplice pasto con i frati al pranzo preparato al Notre Dame. Su sua richiesta, è stato accompagnato solo dal Delegato Apostolico a Gerusalemme, mons. Giuseppe Lazzarotto, e dal Custode di Terra Santa, padre Pierbattista Pizzaballa, mentre il suo seguito è rimasto al pranzo a Notre Dame.

Arrivato con quasi due ore di ritardo, “il Papa ha mangiato un pasto semplice, come quello che mangiamo tutti i giorni” continua Fra Bernardo, mentre insieme ad altri frati si dirige con passo svelto verso il Cenacolo, per preparare la messa di questa sera.

Alla fine del pranzo, Papa Francesco ha rivolto un saluto a tutta la comunità, ringraziando Padre Pizzaballa e tutti i francescani della Custodia di Terra Santa per l’accoglienza e per il lavoro svolto sui Luoghi Santi.

Tags:
terra santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
5
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
Gelsomino Del Guercio
“Solo tu potevi capire Maria”. Lettera di Don Tonino Bello a San ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni