Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

In cosa sbagliano i lefebvriani?

© Public Domain
Condividi

Sul magistero dei papi Cristo ci ha garantito a priori. E l’ha fatto perché non avessimo alcun dubbio

7. La crisi della Chiesa: certo è motivo di dolore non poter vedere la Chiesa come sposa di Cristo senza macchia e senza ruga (cfr Ef 5,27). Tutti la vorremmo vedere “tutta gloriosa… santa e immacolata” (Ef 5,27). Ma siccome la Chiesa non è fatta solo dagli altri, ma da ognuno di noi, chi può dire di se stesso: io sono tutto glorioso, santo, immacolato, senza macchia, senza ruga o alcunché di simile? Proprio per questo la Chiesa è sempre attraversata da crisi. Porta con sé le debolezze e le fragilità dei suoi figli. Certo non ci dobbiamo arrendere di fronte alle nostre e altrui debolezze, ma senza scandalizzarci eccessivamente. Perché questa Chiesa, sempre in crisi e sempre moribonda, è continuamente salvata da Cristo a dispetto di quelli che l’hanno mille volte dichiarata finita o in via di estinzione, i quali invece, sì, sono morti ed estinti insieme con le loro filosofie e ideologie.

8. La tua email poi accusa di errore il comportamento o il pronunciamento di alcuni uomini di Chiesa. Come vedi, al posto di quello che hai scritto ho messo puntini puntini.
L’ho fatto per due motivi. Primo, perché di alcuni fatti bisogna essere certi, prima di attribuirli a determinate persone. Secondo, perché le affermazioni di questo o di quell’uomo di Chiesa non sono infallibili. Come del resto non sono infallibili le affermazioni e le interpretazioni dei lefebvriani.
Sappiamo bene invece a chi dobbiamo guardare – perché ce l’ha detto Cristo – per rimanere nell’ortodossia della fede.

In conclusione, ti esorto a rimanere fedele al magistero del Papa. Anzi, di tutti i Papi. 
Sul loro magistero Cristo a priori ci ha garantito. E l’ha fatto perché non avessimo alcun dubbio.

Ti ringrazio dell’email e soprattutto della grande invocazione per me che hai messo alla fine.
Ti ricordo volentieri al Signore e ti benedico. 
Padre Angelo

qui l’articolo originale

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.